Strada in salita per normalizzare il sistema in poco tempo

tuttoscuola_logo4

 TuttoscuolaNews, n. 801 del 30.1.2017

– È positiva la prima valutazione delle linee programmatiche della ministra Fedeli presentate la settimana scorsa alle Commissioni cultura e istruzione di Camera e Senato, anche se hanno il pregio-difetto dell’ampio respiro degli obiettivi da raggiungere: il pregio di guardare avanti senza condizionamento dei tempi e il difetto di non tener conto del probabile poco tempo per realizzarli.

Rispetto all’Atto di indirizzo di un mese fa (Gabinetto del Miur – Atti del Ministro prot. 079 del 23.12.2016), quelle linee programmatiche non presentano alcuna novità, se non quella dello stile comunicativo meno burocratico, più sentito e convincente, diretto e moderatamente appassionato.

La parte centrale di quelle linee programmatiche – in linea di continuità con il programma renziano della Buona Scuola – è dedicata all’obiettivo della stabilizzazione del sistema scolastico e, conseguentemente, della stabilizzazione del diritto allo studio degli alunni (e, in particolare, di quelli con disabilità), secondo la formula: la continuità didattica dipende dalla stabilità del sistema e degli insegnanti.

Ma, purtroppo, c’è il rovescio di quell’obiettivo: occorre prioritariamente sistemare i docenti per ottenere successivamente la stabilità del rapporto educativo con gli alunni.

La continuità didattica – si deduce  – dovrà attendere tempi migliori.

Stabilizzare il sistema? Come? Questa la risposta della Fedeli: “Continuando con le azioni di reclutamento, per ridurre la condizione di precariato che caratterizza ancora tante e tanti, stabilizzando nell’organico i posti che occupano da anni, grazie a 400 milioni stanziati nella legge di bilancio” (sono i 25 mila posti e cattedre ottenuti dall’accorpamento degli spezzoni orari, ma ne restano altri 45 mila tra spezzoni di posti comuni e posti di sostegno in deroga).

Poi stabilizzare il sistema con il varo dei concorsi per dirigenti scolastici (atteso da tempo e più volte annunciato nell’ultimo mese) e per Dsga, i direttori amministrativi delle scuole.

La Fedeli conta di normalizzare il sistema per il prossimo settembre, ma la strada è in salita. Auguri.

.

Strada in salita per normalizzare il sistema in poco tempo ultima modifica: 2017-01-30T06:17:42+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl