A scuola di sicurezza/1: c’è ancora molto da fare. Ecco come

tuttoscuola_logo14TuttoscuolaNews, n. 771 del  4.7.2016 

TU_81-2008-sicurezza1

La formazione obbligatoria è uno dei cardini dell’intera normativa sulla sicurezza e salute sul lavoro. L’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 ha stabilito anche le procedure operative per avviare la formazione obbligatoria dei lavoratori. Il datore di lavoro deve predisporre il piano formativo, sulla base del documento di valutazione dei rischi. Le istituzioni scolastiche hanno in parte adempiuto all’obbligo formativo nei confronti dei docenti e dei preposti.

Da tempo Tuttoscuola ha cominciato a raccontare l’idea di una collaborazione sinergica in materia di tutela della sicurezza sui luoghi di lavoro tra attori pubblici e privati, a supporto  degli operatori scolastici e delle figure impegnate a far fronte con senso di responsabilità alle sfide di tale problematica complessa, che genera preoccupazione diffusa.

Un sogno? E invece è realtà: possiamo ora annunciare l’avvio del progetto “A Scuola di Sicurezza”, frutto della  collaborazione tra Tuttoscuola, l’Istituto di Istruzione Superiore Giosuè Carducci di Roma e l’Agenzia Gruppo F.M. S.r.l. di Fiano Romano, specializzata nella sicurezza.

Il progetto è incentrato sull’obiettivo di una formazione diversificata, che da una parte consenta alla comunità educante di acquisire quei presupposti necessari per una risposta corretta e incisiva a eventuali situazioni problematiche e agli obblighi di legge; dall’altra favorisca la crescita di una coscienza civile per la quale ognuno, essendo parte di un tutto, dia il meglio di se stesso per il buon funzionamento del Sistema Gestione Sicurezza Lavoro prefigurato dalla recente normativa in materia.

Il progetto formativo è rivolto, difatti, a tutti gli operatori scolastici e alle figure previste in tale Sistema di Gestione Sicurezza Lavoro, attraverso un programma articolato in moduli flessibili e personalizzabili con sei livelli contenutistici.

.

 A scuola di sicurezza/2: meglio preparati che spaventati

Oltre a quello di Base, della durata di 12 ore per tutti i lavoratori, sono previsti altri tipi di corso indirizzati agli Addetti al Primo Soccorso, alla Gestione delle Emergenze e alla lotta Antincendio; si completa l’offerta con quelli per Preposto/Dirigente, per Dirigente/Responsabile per la Sicurezza e per il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza.

Sempre nell’ottica della flessibilità e della personalizzazione, si propongono anche corsi di aggiornamento finalizzati a implementare e arricchire i percorsi rendendoli adeguati alle nuove esigenze in materia.

Al fine di armonizzare l’erogazione della formazione con le incalzanti necessità di riduzione dei tempi di organizzazione e di impegno giornaliero del personale, si prevede l’uso di metodologie innovative secondo un itinerario blended learning che consenta lo svolgimento di parte delle ore in formazione a distanza (FAD), attraverso l’accesso a un’apposita piattaforma telematica, e parte delle ore in presenza e/o in videoconferenza, per i dovuti  e particolari approfondimenti.

L’intero percorso è scandito dall’effettuazione di opportuni test di verifica, il superamento dei quali consente il passaggio a ogni successiva fase e livello. Esso prevede anche, ove occorra, esercitazioni pratiche, necessarie per esempio per il modulo Antincendio e per il Primo Soccorso.

Come servizio aggiuntivo, è possibile avere a disposizione un portfolio in formato digitale che consente di tracciare i percorsi effettuati; il che si rivela molto utile sia per il singolo lavoratore, che potrà dimostrare in ogni momento di aver corrisposto a quanto previsto dalla legge, sia per l’istituzione scolastica che può archiviare e quindi gestire al meglio l’attività.

Al termine di ciascun corso è previsto il rilascio dell’attestato previo superamento del test di valutazione finale, valido ai fini di legge.

Il progetto per organicità, flessibilità e  completezza può costituire un altro punto di partenza di cui tenere conto per mettere davvero la sicurezza al primo posto nell’agenda di adeguate politiche di formazione e di metodologia modulata funzionali e utili alle attese di tutta la collettività scolastica.

Il 6 luglio 2016 Tuttoscuola (su www.tuttoscuola.com), l’Istituto di Istruzione Superiore Giosuè Carducci di Roma ( http://www.iisviaasmara28.it/ ) e l’Agenzia Gruppo F.M. S.r.l. di Fiano Romano ( http://www.gruppogfm.com/ ),  pubblicheranno sui rispettivi siti ulteriori e dettagliate informazioni anche in merito alle modalità di iscrizione ai corsi e di adesione al progetto.

A scuola di sicurezza/1: c’è ancora molto da fare. Ecco come ultima modifica: 2016-07-04T05:35:33+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl