Alternanza di nuovo nel mirino. Faro sulle convenzioni scuole-strutture ospitanti

sole-scuola_logo14

di Cl. T. Il Sole 24 Ore, 15.6.2018

– Il nuovo caso di un ferimento a Prato di uno studente in alternanza, fa tornare nel mirino la formazione “on the job”, e il ministro Marco Bussetti annuncia che il tema dell’incolumità di ragazzi sarà «all’attenzione della prossima riunione dell’Osservatorio sull’Alternanza».

L’episodio
Lo studente era impegnato su un macchinario quando è rimasto vittima di un infortunio all’interno di un’officina meccanica a Montemurlo (Prato). La vittima è un 17enne e l’incidente ha causato l’amputazione della falange dell’anulare della mano sinistra.

La nota del Miur
«Quanto accaduto è grave – ha aggiunto il ministro – e richiede una verifica puntuale da parte del nostro Ufficio Scolastico territoriale, a partire dai contenuti della convenzione stipulata tra scuola e struttura ospitante e dagli obblighi in materia di sicurezza. Se ci sono stati errori, se quell’accordo non è stato rispettato, occorre intervenire con fermezza. Le attività effettuate dai ragazzi devono svolgersi sempre in condizioni di massima sicurezza».

Le reazioni sindacali
L’episodio ha subito scatenato le reazioni sindacali. L’Unione sindacale di base parla di «attività che si traducono troppo spesso in lavoro non tutelato». Anche per la Flc Cgil, «è necessario prendere atto che l’alternanza così come è stata riordinata dalla legge 107/15 non funziona e adottare le decisioni conseguenti».

.

.

.

.

Alternanza di nuovo nel mirino. Faro sulle convenzioni scuole-strutture ospitanti ultima modifica: 2018-06-15T06:09:26+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl