ANP, Cianfriglia: ‘Sbagliato che i professori possano decidere le scuole’

di Lucio Mazzotti, Scuola in Forma, 30.12.2016

Arrivano le dichiarazioni dell’altra Vice Presidente ANP, Licia Cianfriglia,
a proposito dell’accordo sulla mobilità dei docenti per l’a.s. 2017/2018

Ampie critiche da parte dei vertici di ANP sull’accordo siglato due giorni fa per la mobilità docenti 2017/18. Questa volta ad esprimere il dissenso è Licia Cianfriglia, figura di spicco dell’Associazione Nazionale dei Dirigenti Scolastici, la quale, durante un’intervista rilasciata alla testata giornalistica Repubblica, commenta negativamente le scelte intraprese dalla neo ministra Fedeli per aprire la possibilità ai docenti di potersi trasferire dal loro ambito territoriale alla scuola di preferenza.

Per ANP tutto è a rischio: non si faccia ‘marcia indietro’ sulla Buona Scuola di Renzi
La vice presidente commenta la scelta della ministra Fedeli, attraverso una sua personale opinione che sembra, in tutti i sensi, ricalcare il pensiero dell’intera categoria che la stessa rappresenta. A proposito della Legge 107 e del passo indietro di questo accordo, la Cianfriglia dichiara: «La legge 107 non è perfetta, ma pur con tutti i difetti ha avviato un ammodernamento del sistema scolastico. Così invece si torna indietro».
Il giornalista le chiede, con pragmatismo, quali sarebbero i motivi di questo ‘scetticismo’ nei confronti dell’accordo siglato tra il Miur e quasi tutti i Sindacati. E lei, subito, risponde: «Era stata finalmente introdotta la possibilità per insegnanti e presidi di scegliersi reciprocamente, con una chiamata per competenze che, una volta a regime, avrebbe consentito ai docenti di mettersi in luce rispetto alle proprie caratteristiche e ai dirigenti di attuare il piano dell’offerta formativa con le persone più adatte. Ora tutto questo è a rischio».
Come a voler mettere il dito sulla piaga l’intervistatore, con accanimento, pone una domanda precisa alla Cianfriglia circa i motivi per cui secondo ANP sarebbe sbagliato che ai docenti viene concessa la possibilitò di potersi scegliere le scuole che vogliono. Il numero due di ANP risponde: «Così si smonta il meccanismo della chiamata diretta. Per noi invece era importante un sistema che, seppure a fatica, avrebbe portato negli istituti i migliori professori. E per migliori intendo i più adatti al piano formativo di ogni singola scuola“.

I timori di ANP sono infondati: l’accordo dell’altro ieri non ha eliminato la ‘chiamata diretta’
Sembra un discorso già sentito e dalle parole dell’intervistata pare scorgersi la volontà di rincarare la dose rispetto a quello che aveva già dichiarato ieri mattina il suo collega Mario Rusconi. Ma qui non si parla affatto di ‘chiamata diretta’, anzi, a tal proposito, è bene ricordarlo, con l’accordo dell’altro ieri la ‘chiamata diretta’ non è affatto morta o conclusa. Il Miur e i Sindacati, infatti, hanno deciso di occuparsi della scottante tematica attraverso una specifica contrattazione, in altra sede e in tempi diversi. Pertanto, da questo punto di vista, i timori espressi dall’ANP sono assolutamente infondati.

Le richieste e le aspettative di ANP a proposito del futuro della scuola
L’intervista alla nota esponente ANP si conclude con la domanda finale dedicata alle richieste che l’Associazione dei Presidi avanzerebbe nei confronti della ministra Valeria Fedeli, nella sua duplice veste di ministro ed ex sindacalista. Licia Cinfriglia risponde: «….. non fare retromarcia sull’ammodernamento del sistema di istruzione, di realizzare l’autonomia valorizzando la nostra figura». E infine conclude: «Non si torni a una scuola dove si dà ascolto solo ai sindacati e non si considerino invece i destinatari del servizio. Il dialogo con la ministra è comunque aperto, sul tavolo c’è il rinnovo del contratto. Abbiamo stipendi non comparabili con i dirigenti della pubblica amministrazione, il rapporto è di almeno uno a cinque. Inaccettabile».

.

.

ANP, Cianfriglia: ‘Sbagliato che i professori possano decidere le scuole’ ultima modifica: 2016-12-31T14:33:01+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl