Arriva il docente esperto: Bianchi anticipa il programma del centro-destra

Gilda Venezia

 di Fabrizio Reberschegg, dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 5.8.2022.

Il Ministro Bianchi, che dovrebbe essere di area PD, insegue le sirene del centro destra e intende creare una sorta di aristocrazia dei docenti.

Gilda Venezia

Nel decreto aiuti bis licenziato dal Consiglio dei Ministri in data 4 agosto si mettono le mani senza alcuna necessità sullo status giuridico ed economico dei docenti. Paradossalmente il Ministro Bianchi, che dovrebbe essere di area PD, insegue le sirene del centro destra introducendo di fatto una carriera per i docenti che può avere caratteristiche strutturali.

Nel testo si legge: ”I docenti di ruolo che abbiano conseguito una valutazione positiva nel superamento di tre percorsi formativi consecutivi e non sovrapponibili” possono accedere alla qualifica di ”docente esperto” e maturano il diritto ad un assegno annuale ad personam di importo pari a 5.650 euro che si somma al trattamento stipendiale in godimento”. La qualifica di docente esperto ”non comporta nuove o diverse funzioni oltre a quelle dell’insegnamento” e si fissa un tetto massimo di 8 mila unità per ciascuno degli anni 2032/2033, 2033/2034, 2034/2035 e 2035/2036.

In concreto si crea tra una decina d’anni una sorta di aristocrazia dei docenti che hanno superato percorsi di formazione ancora non definiti cui sarà attribuito uno stipendio differenziato. Non si capisce se il testo presentato sia sbagliato o giusto. Potrebbe essere un errore materiale il riferimento all’anno scolastico 2032/33 e a quelli successivi.
Ma sembrerebbe di no. Infatti nello stesso decreto si fa riferimento al superamento per gli insegnanti “del percorso formativo triennale e solo in caso di valutazione individuale positiva è previsto un elemento retributivo una tantum di carattere accessorio, stabilito dalla contrattazione collettiva nazionale, non inferiore al 10% e non superiore al 20% del trattamento stipendiale in godimento”.
In questo caso il riconoscimento aggiuntivo sarebbe ricondotto a percentuali stipendiali attribuibili solo una tantum e con il limite delle risorse disponibili. Idi conseguenza il percorso premiale potrebbe iniziare già dall’ano scolastico 2022/23 rimandano al 2032/33 la strutturazione della carriera dei docenti “esperti”.

In ogni caso siamo di fronte alla solita confusione fatta da ministri e uffici legislativi inadeguati cui corrispondono effetti deleteri per la scuola reale e per la professione docente.

Vedremo se i prossimi giorni porteranno una qualche chiarificazione sul testo presentato.

.

.

.

.

.

.

..

 

Arriva il docente esperto: Bianchi anticipa il programma del centro-destra ultima modifica: 2022-08-05T04:31:53+02:00 da

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl