Assunzioni. Campione, emigrazione riguarderà 7mila fase B e 7mila C. In Stabilità modifiche a mobilità per ritorno docenti

Orizzonte_logo14

di Paolo Damanti,   Orizzonte Scuola  15.8.2015.  

Secondo Marco Campione, della segreteria del Sottosegretario Davide Faraone, il fenomeno migratorio legato alle assunzioni riguarderà al massimo 14mila persone.

Ieri, a Fahrenheit, Marco Campione ha affrontato la questione delle assunzioni che in questi giorni ha tenuto banco fomentando polemiche sulle modalità di assegnazione alle cattedre che potrebbe costringere molti docenti a cambiare provincia dopo anni di “precariato stabile” e già adulti con famiglia e figli.

Campione ha specificato che l’introduzione della fase B nasce dal fatto che durante le precedenti fasi che hanno caratterizzato le modalità di assunzione dei docenti, le cattedre erano esaurite e i docenti non essere assunti nella propria provincia. “L’alternativa – afferma – era non assumere queste persone ed era improbabile spostare gli studenti, in molte province ci sono più precari che posti.”

Secondo Campione, rischiano di trovare posto fuori dalla propria provincia “tutti i 6, 7 mila della fase B, partendo dai posti comuni. Bisognerebbe – continua – poi differenziare tra posti comuni e di sostegno, ma è un discorso complesso.”

Per quanto riguarda la fase C, che riguarderà circa 48 mila docenti, escludendo il sostegno, “verosimilmente – continua – altri 6, 7 mila potrebbero andare fuori provincia”.

Per quanto riguarda gli accorgimenti che consentiranno al fenomeno migratorio di essere arginato, Campione ricorda l’impegno del Governo per assegnare le supplenze entro l’8 settembre, che consentirà ai docenti di avere una supplenza annula prima dell’incarico in ruolo. In questo modo, i docenti potranno ritardare di un anno la partenza, “gli diamo – afferma – il tempo di organizzarsi la vita o eventualmente partecipare ad un grande piano di mobilità”.

Pare, dalle parole di Campione, che le novità non siano finite. Infatti, sarebbe obiettivo del Governo proporre delle modifiche alla mobilità in occasione della Legge di Stabilità. Altri accorgimenti, afferma, “cercheremo di introdurne successivamente nella Legge di Stabilità per cercare di attenuare il fenome migratorio”, “per consentire al un maggior numero di persone di tornare nel proprio paese di residenza o richiedere l’assegnazione provvisoria.”

L’unico modo per consentire ai docenti neoassunti di chiedere l’assegnazione provvisoria sta nella deroga del vincolo triennale che, a questo punto, pare di capire potrebbe essere affrontato nella Legge di Stabilità

Assunzioni. Campione, emigrazione riguarderà 7mila fase B e 7mila C. In Stabilità modifiche a mobilità per ritorno docenti ultima modifica: 2015-08-15T08:48:06+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl