Chiamata diretta. Guida essenziale per l’assegnazione dei docenti alle scuole e il conferimento degli incarichi

GildaVeneziaNews_logo2

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 30.7.2016

CHIAMATA-calamita1

– Dopo la pubblicazione da parte del MIUR delle ultime disposizioni sulla  “chiamata per competenze” tocca ora ai DS individuare i docenti con competenze professionali coerenti con il Piano Triennale dell’Offerta Formativa e con il Piano di Miglioramento. La Nota n. 2609 del 22.07.2016. Indicazioni operative per l’individuazione dei docenti trasferiti o assegnati agli ambiti territoriali e il conferimento degli incarichi nelle istituzioni scolastiche si rifà ai commi 79-82 della Legge 13 luglio 2015, n. 107  che definisce i termini dell’azione amministrativa.

Chi è coinvolto

La chiamata diretta riguarda i neoimmessi in ruolo che sono stati assegnati ad un ambito territoriale.
nello specifico:

  • i docenti della fase B che non sono riusciti ad entrare nel primo ambito
  • i docenti assunti da concorso nell’a.s. 2015/16 nelle fasi B e C  (titolarità solo su ambito)
  • i docenti neo assunti da GaE al 1/9/2015 nelle fasi B e C del piano di assunzioni
  • i docenti neo assunti da GaE e da concorso al 1/9/2015 nelle fasi 0 e A che hanno fatto domanda interprovinciale e sono stati assegnati su ambito
  • i docenti assunti da fase B e C dal concorso del piano di assunzioni
  • I docenti che saranno immessi in ruolo dall’1.9.2016.

Sono esclusi:

  • i docenti che faranno domanda di utilizzazioni e assegnazioni provvisorie,
  • i docenti in ruolo che prima del 2015/16 che hanno fatto domanda di mobilità.

Per l’a.s. 2016/2017 sono previste  due fasi:

  1. i dirigenti scolastici devono indicare i requisiti richiesti con specifici avvisi e i docenti devono dichiararne il possesso;.
  2. l’USR assegna le sedi ai docenti rimasti senza cattedra dopo la fase 1.

FASE 1

Questi sono i compiti del Dirigente scolastico:

  • Definisce i criteri, da 3 a 6 suggeriti dall’allegato A: esperienze, titoli di studio, titoli universitari, culturali e certificazioni, attività formative… (ma può integrarli con propri che richiedano altre competenze o individuarne sono alcuni in quanto le Linee guida non sono prescrittive).
  • Se lo ritiene opportuno può indicare un ordine di priorità nel possesso di tali requisiti.
  • Pubblica uno più avvisi con il numero dei posti dell’organico dell’autonomia vacanti e disponibili seguendo questa tempistica:
    dal 29 luglio  per infanzia e primaria
    dal 6 agosto per le scuola secondaria di primo grado
    dal 18 agosto per la scuola secondaria di secondo grado
  • Valuta la corrispondenza del curricolo di coloro che si sono auto-candidati, proponendo se lo ritiene opportuno, un eventuale colloquio (che può avvenire in presenza oppure con videochiamata, skipe).
  • Individua quindi il docente e ne motiva la scelta con questa tempistica:
    – entro il 18 agosto per infanzia e primaria, scuola secondaria di primo grado
    – entro il 26 agosto per i docenti della scuola secondaria di secondo grado
  • Il DS infine pubblica gli esiti degli incarichi assegnati.

Questi sono i compiti del Docente:

  • Può inserire il curricolo su Istanze online, dove è stato predisposto un modello predefinito seguendo questa tempistica:
    dal 29 luglio al 4 agosto per infanzia e primaria
    dal 6 al 9 agosto per la scuola secondaria di primo grado
    dal 16 al 19 agosto per la scuola secondaria di secondo grado
  • Comunica quindi via mail la propria autocandidatura alle scuole, seguendo la tempistica indicata negli avvisi.
  • Partecipa agli eventuali colloqui per illustrare il proprio curricolo.
  • Infine opera una propria scelta e accetta uno degli incarichi proposti.

Ricordiamo che ogni docente dovrà indicare anche la sede dalla quale l’UST dovrà partire qualora fosse necessaria un’assegnazione d’ufficio.

Coloro i quali che beneficiano delle precedenze ai sensi del CCNI (come della legge 104/1992 per invalidità personale) verranno assegnati dall’UST prima del conferimento degli incarichi da parte del DS. Gli incarichi assegnati saranno pubblicato sul sito dell’UST (alcuni UST stanno già pubblicando).


FASE 2

  • Ai docenti rimasti senza sede l’USR competente assegna gli incarichi sulle sedi rimaste disponibili seguendo l’ordine di preferenza (se indicato nella domanda).

 

Al termine di entrambe le fasi i docenti assegnati alle scuole sottoscrivono l’incarico triennale. Dopo il 1 settembre si svolgeranno le operazioni relative ai docenti neoassunti 2016/2017 da GAE e/o da graduatorie di merito.

Chi ha intenzione di fare domanda di assegnazione provvisoria, deve comunque avere un incarico triennale presso una scuola nell’ambito assegnato in fase di mobilità, sia se verrà individuato dal DS, sia se verrà assegnato d’ufficio dall’UST.

 

La tempistica

tempistica1

I titoli

chiamata-diretta-titoli

istanze-curriculum20

 

.

.

Chiamata diretta. Guida essenziale per l’assegnazione dei docenti alle scuole e il conferimento degli incarichi ultima modifica: 2016-07-30T08:26:06+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl