Classi pollaio, per eliminarle Azzolina punta sul Recovery Fund

di Fabrizio De Angelis,  La Tecnica della scuola, 23.9.2020.

Il piano Azzolina per sfruttare i fondi del Recovery Fund mette al centro anche le classi pollaio, vecchio pallino della Ministra negli anni scorsi.

Una bella fetta del Recovery Fund per l’istruzione

Nel corso del suo intervento sul Recovery Fund in commissione Istruzione e Cultura alla Camera, Azzolina ha premesso prima di tutto quanto sia “necessario che una parte consistente delle risorse a disposizione nell’ambito del Recovery Fund sia destinata al capitolo Istruzione. Si tratta di un impegno che Governo e Parlamento non possono non condividere perché proprio dalla scuola passa il futuro del Paese“.

Eliminiamo le classi pollaio

Abbiamo un’occasione di grande rilievo che non possiamo sprecare e una chiamata ad una grande responsabilità a cui non possiamo non rispondere. Se utilizziamo bene le risorse che perverranno dall’Europa potremo insieme intervenire su alcuni dei mali storici della nostra scuola, potremo lasciarci alle spalle le stagioni peggiori che l’hanno ferita più volte e l’hanno mortificata togliendole risorse e speranze“, ha proseguito la Ministra, accennando poi proprio al tema delle classi pollaio: per Azzolina servono interventi per migliorare il rapporto numerico docenti/studenti per classe, diminuendo il sovraffollamento.

Per la scuola, il Recovery Fund dovrebbe prevedere oltre 200 miliardi, che secondo la Ministra, quindi, dovrebbero servire per eliminare le classi pollaio, ovvero quelle classi numerose sovraffollate in cui sono presenti anche più di 30 alunni per classe, ad esempio.

.

.

.

.

.

.

.

 

Classi pollaio, per eliminarle Azzolina punta sul Recovery Fund ultima modifica: 2020-09-24T03:52:19+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Didattica online, caso politico La bozza sulla Dad firmata solo da due sigle su sei

di Marco Nobilio,  ItaliaOggi 27.10.2020. La bozza sulla Dad firmata solo da due sigle su sei.…

2 ore fa

Dad, prestazione e durata dubbie

di Marco Nobilio,  ItaliaOggi 27.10.2020. I docenti delle scuole chiuse dovranno lavorare da casa, ma non…

2 ore fa

Contagi, i conti non tornano. Impennata di casi negli ultimi 7 giorni

di Emanuela Micucci,  ItaliaOggi 27.10.2020. Azzolina rassicura, ma i dati regionali sono diversi. «I dati ci…

2 ore fa

I docenti in quarantena dovranno insegnare

di Claudio Tucci, Il Sole 24 Ore, 27.10.2020. I docenti in isolamento o in quarantena (oggi ridotta…

4 ore fa

DID, Gilda non firma il contratto e chiede un tavolo politico

dalla Gilda degli insegnanti, 23.10.2020. Il contratto sulla didattica digitale integrata non ci trova d’accordo…

5 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy