Con la card docente acquistabili anche webcam, hotpspot e microfoni

di Eugenio Bruno, Il Sole 24 Ore, 12.3.2020

– Webcam, microfoni, hotspot. Sono alcuni degli strumenti che i docenti possono utilizzare per la didattica a distanza e che, fino al 31 marzo, possono essere acquistati con il “bonus professori”. Lo ha deciso la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, per spingere ancora di più gli insegnanti a cimentarsi con l’e-learning: l’unico modo per mantenere un filo con i ragazzi costretti a casa dall’emergenza Covid-19. Ma – ricordano da viale Trastevere – resta vietato l’acquisto di smartphone con la card da 500 euro annui.

Le scelte dei docenti

Il ministero spera di incentivare l’attitudine che gli insegnanti hanno già dimostrato: utilizzare i 500 euro del bonus docenti – introdotti dalla legge sulla Buona Scuola per finanziare la formazione dei prof – per acquistare soprattutto hardware.
Stando agli ultimi dati, infatti,su 310 milioni di acquisti “validati” dal ministero nell’anno scolastico 2018/2019 ben 210 milioni su 315 spesi complessivamente riguardavano Pc, tablet e altri apparecchi informatici. Pari al 66,6%, cioè i due terzi esatti. Una tendenza in atto anche nel 2019/2020 se consideriamo che su 134 milioni”validati” per hardware e software se ne sono andati circa 83 (il 61,9%).

Le categorie acquistabili

Con le attività didattiche sospese in tutta Italia fino al 3 aprile l’unico modo per mantenere un contatto con gli studenti è affidarsi alla teledidattica. Che, come ha ricordato di recente il ministero, soprattutto alle elementari non può limitarsi a inviare dei compiti in chat o attraverso il registro elettronico. Per incentivare i prof a registrare lezioni o a tenerle live la ministra Lucia Azzolina ha deciso di ampliare la loro dotazione di hardware e software utilizzabile da remoto. Con i 500 euro della card oltre a Pc, tablet stampanti i docenti possono ora comprare – fino al 31 marzo – anche webcam e microfoni, penne touch screen, scanner e hotspot portatili.

L’acquisto di smartphone resta vietato

Contestualmente il ministero ha anche aggiornato le Faq sull’utilizzo del bonus con l’indicazione delle nuove categorie di beni aquistabili. Nulla muta invece per gli smartphone ed eventuali abbonamenti a linea Adsl o in fibra: non potranno essere acquistati con la card docente. A vietarlo era ed è la legge.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Con la card docente acquistabili anche webcam, hotpspot e microfoni ultima modifica: 2020-03-12T06:25:30+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Scuole riaperte prima di Natale?

di Guido Ferrari, InfoDocenti.it, 24.11.2020. Ieri il presidente del Consiglio, ospite di Lilli Gruber a “Otto e…

9 ore fa

Tfa sostegno, si conclude entro il 16 luglio 2021

Il Sole 24 Ore, 24.11.2020. Pubblicato il decreto che autorizza, per il V ciclo 2019/2020, il…

10 ore fa

Resoconto Tavoli 0/6 anni del 13 e 20 novembre 2020

dalla Gilda degli insegnanti, 24.11.2020. Lavoratori fragili: servono maggiori tutele. Restano ancora irrisolti i problemi…

11 ore fa

Il Tar boccia il ministero dell’Istruzione: “Concorso straordinario anche per i positivi al Covid”

di Corrado Zunino, la Repubblica, 23.11.2020. Su ricorso di una precaria di Educazione fisica, costretta a…

12 ore fa

Tar Lazio: concorso straordinario, chi ha il Covid deve svolgere prove suppletive

di Dino Caudullo,  La Tecnica della scuola, 23.11.2020. Nuovi ricorsi in arrivo? Nonostante i no più…

13 ore fa

Congedo parentale, a chi spetta e come fruirne

di Maria Carmela Lapadula,  La Tecnica della scuola, 23.11.2020. L’istituto del congedo parentale (ex astensione facoltativa)…

13 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy