Concorsi scuola annullati? Possibili “nuove forme di reclutamento docenti”

di Antonio Cosenza, Money.it, 9.4.2020

– Scuola: il sottosegretario al MIUR, Giuseppe De Cristofaro, chiede l’annullamento dei bandi di concorso. “Non siamo nelle condizioni, pensiamo a nuove forme di reclutamento”.

Concorsi scuola: bandi annullati per emergenza coronavirus?

Nel giorno della pubblicazione del testo del Decreto Scuola in Gazzetta Ufficiale si comincia a discutere del futuro dei concorsi scuola attesi nei prossimi mesi. Dopo che il Ministro Azzolina ha assicurato la pubblicazione in tempi brevi dei bandi per i concorsi, ecco il sottosegretario al MIUR, Giuseppe De Cristofaro (Liberi e Uguali), che rimette tutto in discussione.

Dimostrazione che neppure all’interno del Ministero dell’Istruzione ci sono le idee chiare a riguardo. Ma d’altronde già nella giornata di ieri era arrivato il monito del Ministro della funzione pubblica, Fabiana Dadone, la quale ha annunciato novità nel decreto Cura Italia di aprile volte a ridurre sensibilmente il numero dei partecipanti ai concorsi pubblici.

D’altronde, per diversi mesi dovremo evitare qualsiasi evento che potrebbe dar luogo ad assembramenti di persone, cosa che spesso accade per i concorsi pubblici. Disposizioni che saranno in vigore fino al 31 dicembre 2020 e che a questo punto potrebbero riguardare anche i concorsi scuola attesi nei prossimi mesi.

Al momento la Azzolina – che nelle ultime ore ha pubblicato un post su Facebook annunciando che “l’organico della scuola resta invariato e che il numero delle cattedre, nonostante la denatalità, non verrà toccato” – sembra essere intenzionata a pubblicare i tre bandi attesi per il reclutamento docenti, ovvero quelli per la scuola secondaria (di I e II grado) e quello per la scuola dell’infanzia e primaria.

Le pressioni all’interno del MIUR stesso, però, non mancano; vediamo a tal proposito quanto dichiarato dal sottosegretario De Cristofaro il quale si è detto favorevole ad un annullamento delle procedure selettive in programma, da sostituire con un nuovo percorso di reclutamento docenti per il periodo di emergenza.

Sottosegretario al MIUR fa appello alla Azzolina: “Annulliamo il concorso scuola

Il sottosegretario all’istruzione, Giuseppe De Cristofaro, ha fatto appello al Ministro dell’Istruzione riguardo alla possibilità di ripensare alle procedure per il reclutamento docenti in programma nei prossimi mesi.

De Cristofaro, di Liberi e Uguali, ha ricordato alla Azzolina che al momento non ci sono le condizioni per svolgere i concorsi messi al bando nel Decreto Scuola. Si tratta di una “situazione inedita” e che per questo che bisogna fare un “bagno di realismo” e riflettere su come assumere gli insegnanti.

Perché bandire dei concorsi di cui non si ha la certezza su quando si potranno svolgere correttamente? È probabile che per diversi mesi non si potranno organizzare prove selettive e che quindi dopo la pubblicazione dei bandi ci sarà uno stallo per un periodo indefinito.

Per questo motivo De Cristofaro ha fatto appello alla Azzolina chiedendo che il MIUR si concentri fin da subito per “immaginare altre strade per immettere nella scuola nuovi docenti fin dal 1° settembre”.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Concorsi scuola annullati? Possibili “nuove forme di reclutamento docenti” ultima modifica: 2020-04-10T06:43:58+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl