CONCORSO DIRIGENTI: LA SCUOLA NEL CAOS

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 3.7.2019

– Servono nuove regole per i concorsi, serve una nuova governance per le scuole –

L’annullamento da parte del TAR Lazio del concorso per i dirigenti scolastici rischia di portare la scuola italiana al collasso nel prossimo anno scolastico. I giudici hanno verificato casi di illegittimità nelle procedure in cui è venuto meno il doveroso controllo del MIUR e dei suoi uffici periferici. Si rischia pertanto di tornare alle “reggenze” nelle scuole da parte di dirigenti scolastici che ormai non sono più in grado di garantire l’efficacia e l’efficienza dell’azione di governo delle Istituzioni Scolastiche.

La Gilda degli Insegnanti di Venezia ribadisce che i problemi vengono da lontano:

  • La creazione del ruolo dirigenziale al posto dei vecchi ma efficienti presidi ha ingessato in senso burocratico e aziendalista la scuola italiana. Si tratta di riformare profondamente la governance della scuola riportando la centralità dei poteri sull’organizzazione didattica al Collegio dei Docenti, a forme di dirigenza meno aziendali con il coinvolgimento di nuove figure di gestione partecipata della scuola. Una scuola centrata sul ruolo del dirigente-manager funziona male e rischia di funzionare peggio.
  • Le norme che hanno riformato le procedure concorsuali nella scuola hanno avuti sinora esiti nefasti caratterizzati da ricorsi seriali e da esiti incerti. Non è più possibile che le commissioni di concorso siano organizzate sul principio del risparmio, senza garantire ai componenti esonero temporaneo dall’attività lavorativa e congruo compenso per una funzione delicata ed essenziale per la qualità della scuola pubblica italiana. Credendo di risparmiare lo Stato spende molto di più in reiterazione dei concorsi, cause e ricorsi.

La Gilda degli Insegnanti della Provincia di Venezia, dopo questo ennesima prova di inefficienza nella gestione dei concorsi pubblici, chiede quindi al Governo e al Parlamento di riformare profondamente la governance delle scuola, anche introducendo la figura del “preside elettivo” da parte del Collegio dei Docenti per gli aspetti di organizzazione della didattica e di provvedere ai necessari finanziamenti affinchè i futuri concorsi non siano banditi senza garantire alle commissioni l’esclusività della loro funzione e il necessario riconoscimento economico.

Gilda degli Insegnanti della Provincia di Venezia

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

CONCORSO DIRIGENTI: LA SCUOLA NEL CAOS ultima modifica: 2019-07-04T04:58:49+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl