Concorso dirigenti scolastici, come funzionerà il corso di formazione e il tirocinio

Orizzonte Scuola, 22.12.2017

– La procedura concorsuale per diventare dirigente scolastico prevede che, dopo l’eventuale prova preselettiva e il superamento del concorso (scritto, orale, valutazione titoli), i candidati accedano al corso di formazione dirigenziale e tirocinio.

Il corso è disciplinato dall’articolo 17 del DM n. 138/2017 (Regolamento), cui rinvia l’articolo 13 del Bando di concorso pubblicato nella G.U. n. 90 del 24 novembre 2017.

Candidati ammessi al Corso

Sono ammessi alla frequenza del corso di formazione dirigenziale e tirocinio 2900 candidati (articolo 2/3 del Bando), corrispondenti ad un numero di aspiranti superiore del 20% al numero dei posti banditi.

Coloro i quali non possono iniziare o proseguire la frequenza del corso, per maternità o gravi e documentati motivi, sono ammessi di diritto, su loro richiesta, alla frequenza del corso relativo alla procedura immediatamente successiva.

Organizzazione e svolgimento del Corso

Il corso, che ha carattere selettivo, si svolge presso le Università, può essere organizzato a livello regionale e si articola in due mesi di formazione generale e quattro mesi di tirocinio integrati da sessioni di formazione anche a distanza.

La formazione, svolta presso le Università, consiste in un corso articolato in quattro moduli formativi, dedicati alle materie di seguito riportate.

Modulo Formativo A) Gestione unitaria delle istituzioni scolastiche: l’autonomia scolastica. Organizzazione del sistema educativo di istruzione e formazione. Organizzazione degli ambienti di apprendimento con particolare riferimento all’inclusione scolastica e alla progettazione. Innovazione digitale e metodologica. Alternanza scuola-lavoro: attori e progetti. Reti tra scuole e rapporto con il territorio.

Modulo Formativo B) Organizzazione del lavoro, gestione e valorizzazione del personale scolastico, con particolare attenzione alla formazione in servizio. La programmazione e la gestione dell’organico dell’autonomia. Leadership per l’apprendimento e il successo formativo degli studenti, con particolare riferimento alle tematiche relative all’inclusione scolastica e all’orientamento. Management e relazione con gli stakeholders esterni ed interni. La rendicontazione sociale al servizio dell’autonomia scolastica e dei processi di valutazione.

Modulo Formativo C) La responsabilità civile, penale ed erariale del dirigente scolastico. La gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche con particolare riferimento al bilancio annuale e alla sua correlazione con la programmazione triennale dell’offerta formativa. Gestione contenzioso scolastico e procedimenti disciplinari. Diritto di accesso e trasparenza. Sicurezza sui luoghi di lavoro. La disciplina dei contratti pubblici relativa a lavori, servizi e forniture applicata al contesto delle istituzioni scolastiche. Relazioni sindacali.

Modulo Formativo D) Il processo di valutazione delle istituzioni scolastiche e del personale scolastico, con particolare riferimento ai dirigenti scolastici. Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa. Il Rapporto di Autovalutazione e il Piano di Miglioramento delle istituzioni scolastiche. Progettazione e rendicontazione di attività finanziate con fondi nazionali ed europei.

Sono ammessi al tirocinio tutti i candidati che frequentano almeno 180 delle 240 ore previste per il corso di formazione.

Al termine del corso, l’Università rilascia la certificazione riguardante la formazione svolta.

Tirocinio

Il tirocinio dura quattro mesi e si svolge nelle scuole individuate dagli Uffici Scolastici Regionali, previa candidatura da parte delle stesse.

Il tirocinio è svolto presso istituzioni scolastiche dimensionate, il cui dirigente titolare funge da tutor del candidato. E’ possibile comunque svolgere il tirocinio nella scuole affidate in reggenza al dirigente tutor.

Al termine del tirocinio, i candidati sostengono una prova scritta.

Prova scritta

Per essere ammessi alla prova scritta è necessaria la frequenza di almeno i tre quarti dei giorni di effettivo funzionamento della scuola (tre quarti dunque del tirocinio), secondo il calendario scolastico.

La prova consiste in un elaborato di carattere teorico-pratico sulle materie oggetto dei sopra riportati moduli.

La prova è valutata in centesimi.

Il punteggio minimo per superare la prova è di 70/100.

Colloquio finale

I candidati, che superano la prova scritta, sono ammessi alla prova orale (presentano una relazione sulle attività svolte durante il tirocinio e sostengono il colloquio finale).

Il colloquio consiste in 5 domande (quattro sui moduli formativi suddetti – una per ogni modulo – e una di carattere tecnico-pratico relativa al tirocinio svolto), ciascuna delle quali valutata con un punteggio massimo di 20 punti.

Il punteggio minimo per superare il colloquio è di 70/100.

I candidati, che superano il colloquio, sono inseriti nella graduatoria generale di merito nazionale del corso-concorso sulla base dei punteggi conseguiti nella prova scritta teorico-pratica e nel colloquio finale. I candidati utilmente collocati in graduatoria sono dichiarati vincitori del corso-concorso, per un numero massimo pari a quello dei posti banditi (2416).

Semiesonero dal servizio

L’articolo 17 comma 11 del DM n. 138/2017 (Regolamento) dispone che gli aspiranti dirigenti, durante il corso di formazione e tirocinio, beneficino del semiesonero dal servizio.

Dove si svolge il corso

Nel Regolamento si prevede che il corso può essere organizzato a livello regionale.

I candidati sceglieranno la sede (tra quelle individuate), secondo l’ordine di graduatoria generale per l’ammissione al corso di formazione e tirocinio e secondo le modalità che verranno definite con successivo decreto.

Il decreto suddetto detterà anche le norme che i candidati saranno tenuti a osservare durante la frequenza del corso e la validità dei periodi di formazione e di tirocinio in caso di assenze da parte dei medesimi candidati.

.

.

Concorso dirigenti scolastici, come funzionerà il corso di formazione e il tirocinio ultima modifica: 2017-12-22T13:49:19+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Coronavirus, viaggi di istruzione: diritto recesso e rimborsi

Orizzonte Scuola, 26.2.2020 - Pubblicato, come riferito, il DPCM  del 25 febbraio 2020, recante misure…

1 ora fa

Pensione, arriva il cedolino su web spiega-tutto

di Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola, 26.2.2020 - Arriva un nuovo servizio Inps: è il…

5 ore fa

Concorso straordinario: legittima la mancata equiparazione tra servizio svolto presso le scuole paritarie e statali

di Rosalba Sblendorio, Reti di Giustizia, 25.2.2020 - Con sentenza n. 45 del 15 gennaio 2020 il…

5 ore fa

L’insegnante specializzato nella scuola dell’inclusione

di Giovanni Maffullo,  Superando, 25.2.2020 - «Nel corso di venticinque anni – scrive Giovanni Maffullo, insegnante…

6 ore fa

Didattica inclusiva ed esclusione sociale. Analisi di un paradosso

di Carlo Scognamiglio,  Roars, 25.2.2020 1. Con una nota del 3 aprile scorso il Ministero dell’Istruzione…

6 ore fa

«Scuola, basta bufale sui social Lezioni perse? Le faremo online»

 Leggo, 25.2.2020 - Lucia Azzolina, ministro dell'Istruzione: negli ultimi giorni ha dovuto smentire più volte…

6 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy