CONCORSO: le scadenze, i titoli di accesso, le prove

di Andrea Carlino, La Tecnica della scuola, 28.4.2020

– Concorso ordinario infanzia e primaria, ecco il bando.

Domande dal 15 giugno al 31 luglio.

Pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale, il bando di concorso ordinario infanzia e primaria. Sono 12.863 i posti che saranno messi in palio.

Gli interessati potranno presentare le domande, esclusivamente via web, dalle ore 9.00 del 15 giugno fino alle 23.59 del 31 luglio prossimo.

Le istanze di partecipazione dovranno essere presentate via web dal sito del ministero: www.miur.gov.it utilizzando le credenziali di accesso a istanze on line oppure lo Spid e previo versamento di un contributo di 10 euro tramite bonifico bancario.

CLICCA QUI PER IL BANDO (PDF)

Saranno ammessi a partecipare al concorso docenti i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:

  1. in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  2. diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.

Per quanto riguarda invece le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria è richiesto inoltre il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa.

Il concorso ordinario scuola 2020 infanzia e primaria si articola in una prova scritta, in una prova orale e nella successiva valutazione dei titoli.

Può essere previsto lo svolgimento di un test di preselezione, qualora a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso.

PREPARAZIONE AL CONCORSO ORDINARIO INFANZIA E PRIMARIA

 


Concorso ordinario secondaria, pubblicato il bando.

Istanze dal 15 giugno al 31 luglio

 

Pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale, il bando di concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado.  Le prove sono previste nel mese di ottobre. In palio 25 mila cattedre.

Gli interessati potranno presentare le domande, esclusivamente via web, dalle ore 9.00 del 15 giugno fino alle 23.59 del 31 luglio prossimo.

Le istanze di partecipazione dovranno essere presentate via web dal sito del ministero: www.miur.gov.it utilizzando le credenziali di accesso a istanze on line oppure lo Spid e previo versamento di un contributo di 10 euro tramite bonifico bancario.

CLICCA QUI PER IL BANDO 

Ciascun candidato potrà concorrere in una sola regione e per una sola classe di concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e di secondo grado oltre che per le distinte e relative procedure sul sostegno. La richiesta di partecipazione a più procedure concorsuali dovrà essere effettuata mediante la presentazione di un’unica istanza con l’indicazione dei concorsi a cui si intenda partecipare.

I candidati iscritti ai percorsi di specializzazione sul sostegno avviati entro la data del 29 dicembre 2019 saranno ammessi con riserva. Ma la riserva sarà sciolta positiva mente solo se conseguiranno il titolo entro il 15 luglio prossimo.

Qualora, sulla base del numero delle domande di partecipazione, a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati risultasse superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso e comunque non inferiore a 250, l’amministrazione potrà avvalersi della facoltà di procedere all’espletamento di una prova di preselezione computer-based.

l Ministero dell’Istruzione ha reso noto, con il Decreto Ministeriale n. 201 del 20 aprile 2020, la tabella con la valutazione dei titoli

CLICCA QUI PER ACCEDERE AL DOCUMENTO

Tutti gli allegati

ECCO LA RIPARTIZIONE DEI POSTI (PDF) 

Concorso scuola secondaria: chi può partecipare

Potranno partecipare al concorso scuola 2020 secondaria, per i posti comuni, i candidati in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, di uno dei seguenti titoli:

a. titolo di abilitazione alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;

b. titolo di accesso alla specifica classe di concorso congiuntamente a titolo di abilitazione all’insegnamento per diverso grado o classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;

c. titolo di accesso alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente congiuntamente al possesso dei 24 CFU/CFA di cui all’articolo 1, comma 181, lettera b), numero 2.1 della Legge.

Per i posti Itp accedono i candidati i possesso del diploma e senza i 24 CFU, almeno fino all’anno scolastico 2024/2025.

Per i posti di sostegno del concorso ordinario secondaria sono ammessi a partecipare alle procedure distinte per la secondaria di primo o secondo grado, i candidati in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, oltre che ai requisiti precedenti, del titolo di specializzazione sul sostegno per lo specifico grado conseguito ai sensi della normativa vigente o analogo titolo di specializzazione sul sostegno conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

Sono ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito all’estero i titoli abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento ai sensi della normativa vigente, entro il termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla procedura concorsuale.

PREPARAZIONE AL CONCORSO ORDINARIO SECONDARIA

 


Concorso straordinario secondaria, ecco il bando. Domande dal 28 maggio al 3 luglio

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando per il concorso straordinario secondariaper 24 mila cattedre riservato ai precari triennalisti e ai docenti di ruolo e non di ruolo che intendono conseguire solo una nuova abilitazione per insegnare nelle scuole secondarie.

Le istanze potranno essere presentate dalle ore 9.00 del 28 maggio 2020 fino alle ore 23.59 del 3 luglio 2020.

LEGGI IL BANDO

Bisognerà anche versare un contributo di 15 euro esclusivamente con bonifico bancario. La domanda dovrà essere inoltrata via web dal sito: www.miur.gov.it utilizzando come credenziali lo Spid oppure quelle per accedere a istanze online.

Il concorso straordinario secondaria, così come stabilisce il DL 126/2019, è aperto per i docenti in possesso dei seguenti requisiti:

  • almeno tre anni di servizio nella scuola secondaria statale (anche su sostegno) dal 2008/2009 al 2018/2019. Chi conclude la terza annualità nel 2019/2020 partecipa con riserva
  • uno dei tre anni deve essere specifico, ossia svolto nella classe di concorso per cui si partecipa.
  • Potranno partecipare, anche se solo ai fini dell’abilitazione, i docenti che hanno maturato il servizio di tre anni nella scuola paritaria. Anche i docenti di ruolo che hanno tre anni comunque prestati, senza un anno specifico sulla classe di concorso, può partecipare ai soli fini abilitativi.

L’anno sarà considerato valido anche se il servizio sarà stato prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale. Ai fini della maturazione del triennio necessario per l’ammissione al concorso sarà considerato utile anche l’anno scolastico 2019/2020. Ciò a patto che entro il 30 giugno prossimo gli interessati maturino i requisiti di servizio. È valido anche il servizio prestato nelle scuole paritarie e nella formazione professionale.

Per i posti di sostegno è necessario avere, oltre ai seguenti requisiti di servizio, la specializzazione sul sostegno.

La prova scritta, computer based, sarà composta da 80 quesiti a risposta chiusa con quattro opzioni di risposta, di cui una sola corretta e si baseranno sul programma contenuto nell’allegato C del decreto.

45 quesiti saranno incentrati sulle competenze della disciplina di riferimento e 30 su didattica e metodologia. 5 punti per la capacità di lettura e comprensione del testo in lingua inglese.

Ogni risposta corretta varrà 1 punto, ogni risposta non data o errata 0 punti. Supererà la prova chi totalizzerà almeno 56/80 di punteggio.

I candidati che supereranno la prova saranno inseriti in un elenco non graduato.

Entro il mese di settembre il ministero dell’istruzione emanerà un decreto che recherà le disposizioni sul conseguimento dei 24 Cfu e sulla prova orale che i candidati dovranno sostenere al termine dell’anno di formazione

PREPARAZIONE AL CONCORSO STRAORDINARIO 

.

.

.

.

 

.

.

.

.

 

.

.

.

.

 

 

CONCORSO: le scadenze, i titoli di accesso, le prove ultima modifica: 2020-04-29T05:53:21+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl