Concorso straordinario infanzia e primaria: bando, servizi, posti. Lo speciale

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 20.8.2018

– Qualche chiarimento sul concorso straordinario previsto dalla Legge Dignità entrata in vigore il 12 agosto 2018 e che riguarda i docenti di infanzia e primaria con diploma magistrale conseguito entro l’a..s 2001/02 e i laureati in Scienze della formazione primaria.
.

Quando sarà pubblicato il bando

Molto è stato detto su questo: la ratio vorrebbe che il concorso fosse esplicato nel corso dell’a.s. 2018/19, per avere le prime assunzioni (in caso di esaurimento o non validità delle graduatorie del concorso 2016) già a partire dall’a.s. 2019/20. Ma su questo nulla è stato detto.

I 60 giorni entro i quali il Miur deve pubblicare il decreto, non sono quelli per il bando (per il quale al contrario non c’è data ultima).

La legge Dignità afferma infatti

Il contenuto del bando, i termini e le modalità di presentazione delle domande, i titoli valutabili, le modalità di espletamento della prova orale, i criteri di valutazione dei titoli e della prova orale, nonché la composizione delle commissioni di valutazione e la misura del contributo idonea sono disciplinati con decreto del Ministero , dell’istruzione, dell’università e della ricerca, da adottare entro sessanta giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. L’entità del contributo è determinata in misura tale da consentire la copertura integrale, unitamente alle risorse a tal fine iscritte nello stato di previsione del Ministero, degli oneri per l’espletamento della proceduri concorsuali”

Questo non vuol dire che il bando sarà pubblicato entro ottobre. O perlomeno potrebbe non essere pubblicato entro ottobre. Anzi, questo appare inverosimile per i numerosi passaggi ai quali deve essere sottoposto prima dell’approvazione definitiva.

“Termini” e modalità di presentazione della domande fa riferimento al limite temporale (ad es. trenta giorni dalla pubblicazione del bando) non alle date in cui concretamente potrà essere presentata la domanda. “Modalità” fa riferimento alla procedura di presentazione della domanda, verosimilmente su Istanze online.

Pertanto il decreto disciplinerà le modalità di tutto il concorso, ma poi bisognerà attendere il bando.
.

I servizi valutabili

Il concorso sarà riservato ai docenti con diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 e ai laureati in Scienze della formazione primaria con due annualità di servizio specifico negli ultimi otto (per il Trentino i paletti saranno diversi)

Non sarà valido il servzio svolto nelle scuole paritarie.

Sarà previsto un punteggio aggiunto per i docenti assunti in ruolo con riserva e che saranno licenziati in seguito alle sentenze di merito.

In analogia con il concorso riservato ai docenti abilitati della scuola secondaria indetto con DDG n. 85 del 1° febbraio 2018 verosimilmente il servizio potrà essere maturato fino all’ultimo giorno utile per la presentazione della domanda, o perlomeno questa è la previsione più ottimistica.
.

I posti

I posti a bando dovrebbero essere circa 12.000.

Non è stata ancora resa nota la ricognizione dei posti liberi (le immissioni in ruolo 2018/19 sono ancora in corso), pertanto è presto per ipotizzare se si sceglierà di bandire il concorso in tutte le regioni oppure no.

.

.

.

Concorso straordinario infanzia e primaria: bando, servizi, posti. Lo speciale ultima modifica: 2018-08-20T13:29:40+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl