Concorso straordinario, per quale grado di scuola è in arrivo il bando

Il nuovo concorso straordinario 2021, sul fronte dei posti banditi conterà su quelli residuati dalle immissioni in ruolo 2021/2022. I posti rimasti disponibili dopo le immissioni in ruolo dalla prima fascia GPS e dai relativi elenchi aggiuntivi sono 53.048, prevalentemente alla scuola secondaria di I e II grado. “In molte regioni potrebbe non essere bandito alcun concorso straordinario per la scuola primaria”. Lo chiarisce l’esperto di normativa scolastica Lucio Ficara, nell’appuntamento della Tecnica della Scuola live del 22 settembre.

“I 25mila posti della primaria infatti sono andati quasi tutti in ruolo, mentre il grosso dei posti vacanti, parliamo del 90%, sono riferiti alla scuola secondaria”.

“Il Ministero chiarirà il numero di posti e dove tali posti vengono messi a bando – spiega l’esperto –. Si tratterà, in prevalenza, di posti per classi di concorso particolarmente richieste come quelle Stem”.

Il punto sui posti disponibili

Quale panoramica dei posti? Il professore Ficara fa il punto: “Nel 2021/2022 erano disposte 112mila immissioni in ruolo (posti disponibili e vacanti). In questa tornata si sono assegnati meno di 60mila posti, i posti residuati sono quasi tutti della scuola secondaria. I 112mila, infatti, erano suddivisi così: 25mila posti alla primaria; 5mila posti all’infanzia; 80mila posti alla secondaria di primo e secondo grado. Tra posti comuni e di sostegno. Il fatto che le graduatorie a esaurimento e i concorsi 2016 e 2018 per quanto riguarda primaria e infanzia fossero ancora da scorrere, ha fatto sì che i 25mila posti siano andati quasi tutti in ruolo mentre le disponibilità sono rimaste negli 80mila posti della secondaria, dunque il 90 % di posti è lì. Per cui l’indizione del concorso straordinario dovrà tenere conto di questa distribuzione delle cattedre”.

Da dove nasce il concorso straordinario?

“Il nuovo concorso straordinario nasce dal Dl Sostegni bis convertito in legge. Nella legge 106 del 23 luglio 2021 entra infatti in conversione un nuovo comma, il 9 bis dell’articolo 59. Questo 9 bis introduce un nuovo concorso straordinario,” ci spiega sempre l’esperto.

A chi è riservato il concorso?

Lo straordinario sarà un concorso riservato ai docenti non entrati in ruolo nell’anno scolastico 2021/2022, che abbiano svolto un servizio nella scuola statale di almeno tre annualità anche non consecutive negli ultimi cinque anni scolastici.

Di questi tre anni, uno deve essere specifico nella classe di concorso per cui si concorre.

Ma quale tipo di prova è prevista per il concorso straordinario?

Il nuovo concorso straordinario sarà un concorso a prove. “Che tipo di prova non è ancora stato specificato – chiarisce Lucio Ficara – perché il comma 9 bis demanda al Ministero di fare un bando con decreto ministeriale o dirigenziale che chiarisca che tipo di prova sarà. Ad oggi sappiamo solo che si dovranno raggiungere 70 punti su 100 o 7 su 10 per superare la prova e poi a questo punteggio si aggiungerà quello dei titoli conseguiti entro la data del bando”.

“Queste due quote, cioè prova scritta disciplinare e titoli, daranno la graduatoria regionale di merito e diranno chi di coloro rispetto ai posti messi a bando avranno diritto al ruolo al primo settembre 2022″.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Concorso straordinario, per quale grado di scuola è in arrivo il bando ultima modifica: 2021-09-25T14:16:05+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl