Consiglio di classe: il coordinamento si può rifiutare, il ruolo di segretario e presidente no

di Lucio Ficara,  La Tecnica della scuola, 26.8.2019

 

– Un docente non è obbligato a svolgere l’incarico di Coordinatore del Consiglio di classe, ma è obbligato invece a ricoprire il ruolo di Presidente e Segretario verbalizzante dello stesso Consiglio. Anche il nuovo ruolo di coordinatore dell’educazione civica è un ruolo che non si può rifiutare, perché funzione imposta dalla legge.

Il presidente del Consiglio di classe

Il consiglio di classe è presieduto, di norma, dal dirigente scolastico. In sua assenza il ruolo di presidente va ad un docente che ne fa parte, delegato dal Dirigente scolastico. Il docente che lo presiede, in assenza del dirigente, non può essere lo stesso docente indicato come segretario verbalizzante. Il verbale, infatti, per essere valido deve essere firmato da entrambi. Di solito, in assenza del Dirigente, la funzione di Presidente è affidata al Coordinatore di classe.

Il coordinatore di classe

Il coordinatore di classe, invece, non ha compiti di carattere ordinamentale e legislativo. Il coordinatore del Consiglio di classe è una figura molto utile e i suoi compiti di coordinamento sono decisi dal Collegio nel Ptof, per cui il Coordinatore ha compiti diversi da scuola a scuola proprio perché non previsti dall’ordinamento e, pertanto, si riconducono allo specifico dell’Istituto in cui svolgere tale funzione. Il pagamento del ruolo del Coordinatore che svolge funzioni di coordinamento didattico e organizzativo è deciso in sede di contrattazione di Istituto. Il ruolo di Coordinatore di classe non è obbligatorio e può essere rifiutato dal docente che non lo vuole svolgere.

Un docente non è obbligato a svolgere l’incarico di Coordinatore del Consiglio di classe, ma è obbligato invece a ricoprire il ruolo di Presidente e Segretario verbalizzante dello stesso Consiglio. Anche il nuovo ruolo di coordinatore dell’educazione civica è un ruolo che non si può rifiutare, perché funzione imposta dalla legge.

Il presidente del Consiglio di classe

Il consiglio di classe è presieduto, di norma, dal dirigente scolastico. In sua assenza il ruolo di presidente va ad un docente che ne fa parte, delegato dal Dirigente scolastico. Il docente che lo presiede, in assenza del dirigente, non può essere lo stesso docente indicato come segretario verbalizzante. Il verbale, infatti, per essere valido deve essere firmato da entrambi. Di solito, in assenza del Dirigente, la funzione di Presidente è affidata al Coordinatore di classe.

Il coordinatore di classe

Il coordinatore di classe, invece, non ha compiti di carattere ordinamentale e legislativo. Il coordinatore del Consiglio di classe è una figura molto utile e i suoi compiti di coordinamento sono decisi dal Collegio nel Ptof, per cui il Coordinatore ha compiti diversi da scuola a scuola proprio perché non previsti dall’ordinamento e, pertanto, si riconducono allo specifico dell’Istituto in cui svolgere tale funzione. Il pagamento del ruolo del Coordinatore che svolge funzioni di coordinamento didattico e organizzativo è deciso in sede di contrattazione di Istituto. Il ruolo di Coordinatore di classe non è obbligatorio e può essere rifiutato dal docente che non lo vuole svolgere.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Consiglio di classe: il coordinamento si può rifiutare, il ruolo di segretario e presidente no ultima modifica: 2019-08-27T03:31:28+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment

Recent Posts

Didattica a distanza e digitale integrata, il prof può collegarsi anche da casa

di Lucio Ficara,  La Tecnica della scuola, 27.10.2020. Molti nostri lettori ci chiedono se esista l’obbligo…

8 ore fa

Concorso straordinario, griglie di valutazione prove del 2 e 3 novembre

di Lara La Gatta,  La Tecnica della scuola, 27.10.2020. Continua la pubblicazione da parte del Ministero…

8 ore fa

Maturità 2021: c’è la data ufficiale. Si parte il 16 giugno

di Teresa Maddonni, Money.it, 27.10.2020. Maturità 2021: c’è la data ufficiale comunicata dal Miur nella…

10 ore fa

Scuola, in quarantena i docenti hanno l’obbligo di insegnare a distanza

di Ilaria Venturi, la Repubblica, 27.10.2020. La circolare del Ministero all'Istruzione sulla didattica digitale. Strappo coi…

13 ore fa

Susanna Tamaro: “Chi ci governa pensa a noi italiani come a un popolo di poveri dementi”

di Francesco Pititto, InfoDocenti.it, 27.10.2020. Susanna Tamaro, scrittrice di best seller e  autrice televisiva , interviene senza mezzi termini…

14 ore fa

Didattica online, caso politico La bozza sulla Dad firmata solo da due sigle su sei

di Marco Nobilio,  ItaliaOggi 27.10.2020. La bozza sulla Dad firmata solo da due sigle su sei.…

20 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy