Consiglio di classe: il coordinamento si può rifiutare, il ruolo di segretario e presidente no

di Lucio Ficara,  La Tecnica della scuola, 26.8.2019

 

– Un docente non è obbligato a svolgere l’incarico di Coordinatore del Consiglio di classe, ma è obbligato invece a ricoprire il ruolo di Presidente e Segretario verbalizzante dello stesso Consiglio. Anche il nuovo ruolo di coordinatore dell’educazione civica è un ruolo che non si può rifiutare, perché funzione imposta dalla legge.

Il presidente del Consiglio di classe

Il consiglio di classe è presieduto, di norma, dal dirigente scolastico. In sua assenza il ruolo di presidente va ad un docente che ne fa parte, delegato dal Dirigente scolastico. Il docente che lo presiede, in assenza del dirigente, non può essere lo stesso docente indicato come segretario verbalizzante. Il verbale, infatti, per essere valido deve essere firmato da entrambi. Di solito, in assenza del Dirigente, la funzione di Presidente è affidata al Coordinatore di classe.

Il coordinatore di classe

Il coordinatore di classe, invece, non ha compiti di carattere ordinamentale e legislativo. Il coordinatore del Consiglio di classe è una figura molto utile e i suoi compiti di coordinamento sono decisi dal Collegio nel Ptof, per cui il Coordinatore ha compiti diversi da scuola a scuola proprio perché non previsti dall’ordinamento e, pertanto, si riconducono allo specifico dell’Istituto in cui svolgere tale funzione. Il pagamento del ruolo del Coordinatore che svolge funzioni di coordinamento didattico e organizzativo è deciso in sede di contrattazione di Istituto. Il ruolo di Coordinatore di classe non è obbligatorio e può essere rifiutato dal docente che non lo vuole svolgere.

Un docente non è obbligato a svolgere l’incarico di Coordinatore del Consiglio di classe, ma è obbligato invece a ricoprire il ruolo di Presidente e Segretario verbalizzante dello stesso Consiglio. Anche il nuovo ruolo di coordinatore dell’educazione civica è un ruolo che non si può rifiutare, perché funzione imposta dalla legge.

Il presidente del Consiglio di classe

Il consiglio di classe è presieduto, di norma, dal dirigente scolastico. In sua assenza il ruolo di presidente va ad un docente che ne fa parte, delegato dal Dirigente scolastico. Il docente che lo presiede, in assenza del dirigente, non può essere lo stesso docente indicato come segretario verbalizzante. Il verbale, infatti, per essere valido deve essere firmato da entrambi. Di solito, in assenza del Dirigente, la funzione di Presidente è affidata al Coordinatore di classe.

Il coordinatore di classe

Il coordinatore di classe, invece, non ha compiti di carattere ordinamentale e legislativo. Il coordinatore del Consiglio di classe è una figura molto utile e i suoi compiti di coordinamento sono decisi dal Collegio nel Ptof, per cui il Coordinatore ha compiti diversi da scuola a scuola proprio perché non previsti dall’ordinamento e, pertanto, si riconducono allo specifico dell’Istituto in cui svolgere tale funzione. Il pagamento del ruolo del Coordinatore che svolge funzioni di coordinamento didattico e organizzativo è deciso in sede di contrattazione di Istituto. Il ruolo di Coordinatore di classe non è obbligatorio e può essere rifiutato dal docente che non lo vuole svolgere.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Consiglio di classe: il coordinamento si può rifiutare, il ruolo di segretario e presidente no ultima modifica: 2019-08-27T03:31:28+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Recent Posts

Immissioni in ruolo docenti straordinarie, la norma è nel Decreto Scuola

Orizzonte Scuola, 6.12.2019 - Decreto scuola: saranno recuperati i posti Quota 100 non assegnati a settembre 2019, con una tornata…

15 minuti fa

Responsabilità penale attenuata per le minacce al preside che nega l’assistenza all’alunno disabile

di Andrea Alberto Moramarco, Il Sole 24 Ore, 6.12.2019 - Corte di Cassazione. Sentenza n. 49133/2019. La condizione di stress derivante dalle…

3 ore fa

Sciopero. È possibile applicare nella scuola l’art. 40 della Costituzione?

Astolfo sulla luna, 5.12.2019 - Sarà utile rammentare in premessa che la norma citata è composta di un’unica breve frase:…

4 ore fa

Concorso scuola: obbligatoria la formazione sul coding

di Reginaldo Palermo,  La Tecnica della scuola, 5.12.2019 - VIDEO - - Per partecipare ai prossimi concorsi a cattedre, i…

5 ore fa

Decreto scuola, ecco il testo approdato in Senato

di Andrea Carlino,  La Tecnica della scuola, 5.12.2019 - Dalla maxi sanatoria per i precari storici della scuola al “bonus…

5 ore fa

Concorso scuola infanzia e primaria, ammessi con riserva gli specializzandi Tfa sostegno 2019

di Fabrizio De Angelis,  La Tecnica della scuola, 5.12.2019 - Al prossimo concorso docenti infanzia e primaria, il cui bando…

5 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy