Coronavirus, forse chiusura scuole più circoscritta: nuova strategia

di Lara La Gatta, La Tecnica della scuola, 26.2.2020

– Escluse le zone rosse, nelle regioni in cui le scuole sono state chiuse questa settimana, è pensabile che queste chiusure vengano estese ulteriormente? Le scuole saranno chiuse anche la prossima settimana?

Queste sono le domande che si stanno ponendo le famiglie soprattutto nelle Regioni del Nord Italia. A questi quesiti ha risposto stamattina la Ministra Azzolina, ai microfoni di radio24, nel corso della trasmisisone 24 Mattino.

Io questo adesso non glielo so dire, – ha detto Lucia Azzolina – perché tutte le decisioni che stiamo prendendo come governo le stiamo prendendo sulla base di un principio che è quello della proporzionalità e in accordo assoluto con le massime autorità sanitarie. Significa che noi abbiamo posto in essere delle misure che mi rendo conto essere draconiane, molto rigide e molto restrittive, lo abbiamo fatto per avere un effetto di contenimento rispetto alla diffusione del virus“.

E ha continuato: “Quindi se le misure che noi abbiamo posto in essere avranno, come speriamo, degli effetti celeri, immediati, io penso che, se in questo momento abbiamo una chiusura regionale delle scuole, la prossima settimana si potrà iniziare a pensare di eventualmente avere una chiusura provinciale, cioè più legata a delle zone dove ci sono dei focolai. Parlo per esempio del lodigiano. Ma se a Varese, faccio un esempio, non avremo casi, non ci sarà stata nessuna diffusione del virus, io credo che lì le scuole potranno anche ricominciare“.

In altre parole, la prossima settimana, se la situazione dovesse presentare dei miglioramenti e il virus dovesse restare circostritto solo a determinate zone ben delimitate, si potrebbe pensare ad una chiusura delle scuole più localizzata, anziché dell’intero ambito regionale.

Anche perché – ha concluso la Minsitra – la scuola è una comunità per eccellenza. Chiudere le scuole rappresenta un grave disagio per i genitori. È chiaro che inizialmente abbiamo posto in essere delle misure più dure, ma l’obiettivo è pian piano, confrontandoci sempre con le autorità sanitarie, via via di riaprirle“.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Coronavirus, forse chiusura scuole più circoscritta: nuova strategia ultima modifica: 2020-02-26T15:53:32+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Scuola, come si rientra a settembre: tutte le regole ufficiali del Miur

di Teresa Maddonni, Money.it, 1.8.2020. Scuola: come si rientra a settembre? Tutte le regole ufficiali…

4 ore fa

Carta docente, confermati i 500 euro: anche ai precari?

di Teresa Maddonni, Money.it, 1.8.2020. La carta docente di 500 euro è prevista anche per…

4 ore fa

Nomine in ruolo: procedure vessatorie e numeri impossibili

dalla Gilda degli insegnanti, 11.82020. Dissenso della Gilda per la procedura introdotta, che finisce per…

6 ore fa

Immissioni in ruolo a.s. 2020/21, regole e tempistiche

di Lara La Gatta, La Tecnica della scuola, 11.8.2020. Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato nei giorni…

6 ore fa

Assunzioni, corsa a ostacoli

di Marco Nobilio e Alessandra Ricciardi,  ItaliaOggi, 11.8.2020 Definito il calendario per immettere in ruolo…

14 ore fa

Scuola, Azzolina: “Lezioni nei b&b, nessuno si scandalizzi”

TGCOM, 11.8.2020 La gaffe su Twitter: "L'infrazione ad opera di ladri" Il ministro: "Si devono…

14 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy