Corso sostegno, le competenze che dovrà possedere il docente specializzato

di Andrea Carlino ,  La Tecnica della scuola, 22.2.2019

– Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha firmato il decreto di distribuzione alle Università dei 14.224 posti disponibili per l’anno accademico 2018/2019 per le specializzazioni sul sostegno.

Il decreto individua anche le date delle prove di accesso ai corsi.

I test preliminari si terranno:

  • giovedì 28 marzo, di mattina – scuola dell’infanzia
  • giovedì 28 marzo, di pomeriggio – scuola primaria
  • venerdì 29 marzo, di mattina – scuola secondaria di I grado
  • venerdì 29 marzo, di pomeriggio – scuola secondaria di II grado

NOTA BENE Le prove di accesso e le modalità di espletamento delle stesse saranno disciplinate dai bandi emanati da ciascun Ateneo.

Per l’iscrizione concreta al test preliminare di accesso bisognerà pertanto attendere il bando emanato dalla singola Università.

Quali competenze dovrà possedere il docente di sostegno?

Il docente specializzato per il sostegno è assegnato alla classe in cui è iscritto un alunno con disabilità. Il docente specializzato si occupa delle attività educativo-didattiche. Offre la sua professionalità e competenza per apportare all’interno della classe un significativo contributo.

Ecco quanto viene definito tramite il Decreto Ministeriale 30 settembre 2011

Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto del 10 settembre 2010, n. 249

.

.

.

.

.

.

.

.

Corso sostegno, le competenze che dovrà possedere il docente specializzato ultima modifica: 2019-02-23T04:38:22+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl