Covid, vaccinazioni agli studenti a scuola: quando vuole iniziare il Governo

di Mario D’Angelo, Money.it, 3.5.2021.

Il ministro Bianchi aggiorna su Covid e scuola: le vaccinazioni negli istituti scolastici sono senz’altro una possibilità, ha detto l’esponente del Governo Draghi. Ma prima bisogna concludere la vaccinazione di un’altra categoria.

Gilda Venezia

Come e dove verranno vaccinati gli studenti? Appena sarà possibile, il Governo somministrerà dosi di vaccino anti-Covid a ragazze e ragazzi direttamente nelle scuole. Lo ha fatto sapere il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, che però ha sottolineato l’esigenza di immunizzare prima insegnanti e personale scolastico.

Vaccinazioni studenti a scuola: cosa ha detto Bianchi

Dopo il cambio di direttiva sul piano vaccinale da parte del Commissario Francesco Paolo Figliuolo, la vaccinazione del mondo della scuola ha subìto una battuta d’arresto. Come del resto anticipato già dalla strategia del Lazio, in tutta Italia si è alla fine optato per la vaccinazione prima ai più anziani, e solo dopo alle categorie di lavoratori del pubblico e del privato.

Quando la maggior parte degli Over 70 sarà vaccinata, allora riprenderanno le vaccinazioni per le scuole. In alcuni casi forse proprio a scuola.

La vaccinazione nelle scuole è una strada da percorrere, ma completiamo la vaccinazione degli insegnanti e di tutto il personale”, ha detto Bianchi nel corso di un’intervista a Sky TG 24. In seguito si passerà ad affrontare “il problema anche dei ragazzi più grandi e progressivamente di tutti quelli che hanno meno di 16 anni”.

La società Pfizer ha fatto sapere che entro giugno potrebbe arrivare l’ok dell’EMA alle somministrazioni del vaccino per la fascia 12-15 anni.

Fra un mese e mezzo o due la vaccinazione degli insegnanti e del personale scolastico potrebbe essere effettivamente completata fra un mese e mezzo o due, ma è improbabile che a quel punto si inizierà immediatamente con le fasce più giovani, se non altro per la non alta disponibilità di dosi (al netto del via libera di EMA).

La vaccinazione delle fasce più giovani potrebbe iniziare dopo l’estate, a ridosso dell’inizio delle lezioni, quando la maggior parte della popolazione adulta dovrebbe aver ricevuto ormai almeno una dose.

Scuola e Covid, cosa succederà quest’estate

Di recente, è stato annunciato il piano del Ministero dell’Istruzione che prevede la scuola aperta durante l’estate. Nei mesi di giugno e settembre, ha spiegato Bianchi, ci saranno delle verifiche dello stato delle conoscenze e degli apprendimenti, mentre luglio e agosto serviranno a “ritrovare quella socialità mancata ai ragazzi”. Bianchi ha aggiunto che il dicastero sta studiando i riconoscimenti per i professori che vorranno lavorare d’estate.

Nell’intervista, il ministro Bianchi ha parlato anche dei fondi per la scuola contenuti nel Recovery Fund, che contando anche la ricerca riceverà 30 miliardi di euro. Di questi, 309 milioni andranno alla gestione dei servizi per i bambini più piccoli, “un investimento che ha trovato tutto il Governo unanime”.

La DAD tornerà a settembre?

Una parte dell’intervento del ministro Bianchi è stata dedicata alla didattica a distanza, che non sarà “quella che abbiamo visto l’anno scorso tirata per i capelli”.

La didattica è la capacità da parte di tutti di usare tutti gli strumenti. Perché se tutti sono capaci eviteremo anche discriminazioni altrimenti sarà nuovo oggetto di discriminazioni. Invece sono strumenti in più, sono cose in più, che però si devono basare su questo principio: la capacità di vivere insieme”, ha detto poi il ministro Bianchi in proposito. Significa che la DAD ci sarà anche il settembre prossimo?

.

.

.

.

.

Covid, vaccinazioni agli studenti a scuola: quando vuole iniziare il Governo ultima modifica: 2021-05-03T05:07:58+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl