Dal bando del concorso DS in arrivo all’Erasmus alle superiori: tutte le novità del nuovo anno scolastico

tuttoscuola_logo14Tuttoscuola, 21.8.2017

– Ad elencarle una per una è la stessa ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, in un’intervista al Sole24Ore. Le novità del nuovo anno scolastico ormai alle porte sono diverse e vanno dall’alternanza scuola lavoro che entra a regime al bando del concorso per i dirigenti scolasticiin arrivo tra pochi giorni. Vediamole insieme.

Erasmus alle superiori
Un’esperienza che a breve potrebbe essere riservata non più solamente agli universitari. “Sto lavorando per estendere l’Erasmus agli ultimi due anni delle superiori, in modo tale da far diventare curriculare questa formidabile esperienza formativa“, ha infatti affermato Fedeli.

Concorso DS
Tra pochi giorni uscirà il bando di concorso per 2mila presidi. Vogliamo abbattere il fenomeno delle reggenze divenuto ormai cronico negli ultimi anni” ha dichiarato la Ministra. Non ci resta che aspettare.
Non farti trovare impreparato, scopri il corso di Tuttoscuola ‘Il Dirigente Scolastico, un leader per l’educazione’

Alternanza Scuola Lavoro
Dobbiamo ora puntare su progetti seri e di qualità – ha detto ancora Fedeli al Sole24Oreanche perché nel 2018/2019 l’esperienza di formazione ‘on the job’ sbarcherà agli esami di Maturità. Entro l’anno promuoveremo gli Stati generali dell’alternanza, e a breve partirà un portale nazionale di supporto alle scuole: ci sarà anche un ‘bottoncino rosso’ affinché gli studenti possano denunciare eventuali abusi“.
Vuoi conoscere tutti i futuri cambiamenti che toccheranno l’esame di Maturità dal 2018/19? Clicca qui e scarica gratis la guida di Tuttoscuola “Come cambia l’esame di Maturità”.

Diploma in 4 anni
Ecco un’altra novità che toccherà ancora gli studenti (ma non solo) con non poche polemiche. “A settembre gli istituti che intendono candidarsi potranno presentare domanda e i 100 ammessi alla sperimentazione potranno accogliere le iscrizioni per le classi prime, che partiranno dal 2018/2019 – ha ribadito la Ministra -. Al termine della sperimentazione, nel 2023, si discuteranno i risultati con tutti i rappresentanti del mondo della scuola e con i decisori politici per realizzare il massimo di consenso possibile. Se la valutazione avrà esito positivo si potrà recuperare l’intera riforma dei cicli e, contestualmente, anche portare l’obbligo scolastico fino al termine dei tre cicli, ovvero fino al diciottesimo anno di età”.

Immissioni in ruolo
La vera domanda-tormentone di questo periodo in realtà è solo una: ce la faremo ad avere tutti gli insegnanti in cattedra dal primo giorno di scuola?È un impegno che ho preso – risponde Fedeli al Sole24Ore -. Quest’anno la mobilità ha avuto numeri più contenuti e anche sui movimenti ‘solo per un anno’ abbiamo messo regole più stringenti. Le operazioni di immissioni in ruolo stanno procedendo regolarmente. E grazie alla stabilizzazione di 15.100 posti in organico di diritto anche le supplenze lunghe si ridurranno“.

Contratto scuola
Ritengo giusto premiare i docenti migliori – ha dichiarato Fedeli – ma ci devono essere condivisione e obiettivi comuni, e i criteri vanno negoziati. Il primo anno di applicazione dei 200 milioni di euro premiali ha mostrato più ombre che luci. Nella trattativa con il sindacato affronteremo pure il tema degli scatti d’anzianità. Intanto per i professori universitari m’impegno apertamente a sbloccare gli scatti: è un atto doveroso. E per i presidi lotterò affinché si armonizzino le loro retribuzioni con quelle della dirigenza pubblica. Il mio impegno è ridare dignità e prestigio alla professione degli insegnanti nel nuovo contratto”.

.

.

Dal bando del concorso DS in arrivo all’Erasmus alle superiori: tutte le novità del nuovo anno scolastico ultima modifica: 2017-08-21T12:25:52+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl