DdL in commissione Istruzione alla Camera, il PD non presenterà emendamenti

Tecnica_logo15

Alessandro Giuliani  La Tecnica della scuola  Martedì, 30 Giugno 2015.  

L’Ufficio di Presidenza di Montecitorio ha stabilito che saranno “discussi un massimo di 40 emendamenti per gruppo”. Il Partito Democratico, ha affermato la relatrice Maria Coscia, “sicuramente non ne presenterà”. Confermati i ritmi serrati di approvazione del testo: arriverà in Aula comunque il 7 luglio.

Coscia3a

Come annunciato su queste pagine, martedì 30 giugno ha preso il via, nella commissione Istruzione di Montecitorio, l’analisi della riforma della scuola approvata giovedì 25 giugno al Senato.

I tempi si confermano serrati, poiché è intenzione della maggioranza, su spinta del Governo, di rendere attuabile una buona parte della riforma già a partire dal prossimo mese di settembre. Pertanto, il termine per la presentazione degli emendamenti è stato fissato per mercoledì 1° luglio alle ore 14.00.

L’Ufficio di Presidenza di Montecitorio ha stabilito che saranno “discussi un massimo di 40 emendamenti per gruppo”. Il Partito Democratico, ha affermato la relatrice Maria Coscia, “sicuramente non ne presenterà”.

“Siamo pronti a lavorare anche nel week-end se necessario – ha aggiunto – il testo andrà in Aula comunque il 7 luglio”. Dove potrebbe arrivare il via libera definitivo alla riforma da lì a pochi giorni. Anche, se necessario, attraverso un altro voto di fiducia. Come è accaduto a Palazzo Madama la scorsa settimana.

DdL in commissione Istruzione alla Camera, il PD non presenterà emendamenti ultima modifica: 2015-06-30T21:22:40+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl