Decreti L.107/15: c’è chi spera che Mattarella non li firmi

Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola, 8.4.2017

– I decreti legislativi pevisti  dal comma 181 della legge 107 sono stati approvati in via definitiva dal Governo. Adesso si aspetta di conoscerne il testo.
Difficile dire, però, quando questo sarà possibile.

L’iter dei provvedimenti, infatti, non è ancora del tutto concluso, perchè manca ancora la firma del Presidente Mattarella. Ed è forse anche per una questione di rispetto istituzionale che il Governo, almeno per ora, non ha pubblicato i testi.
Mattarella dovrà apporre la propria firma entro il 18 aprile (la scadenza è il 17 aprile che però coincide con il giorno di Pasquetta).
Per il momento, nonostante che in rete e nei sociali si stia già sollevando la questione, la mancata firma del Presidente non è all’ordine del giorno. E’ bene ricordare, infatti, che Mattarella non dispone di nessun potere di controllo nel merito del testo, ma potrebbe solamente chiedere chiarimenti dovesse avere il fondato sospetto che nei decreti si annidi qualche vizio di legittimità costituzionale.
E’ molto probabile, dunque, che conosceremo i testi dei decreti quando verranno pubblicati nella Gazzetta Ufficiale e cioè dopo il 18 aprile.
Fissare già ora una data è difficile, ma questo dovrebbe avvenire entro la fine del mese.
A meno che non accada come con i mitici decreti delegati del 1974 che vennero approvati il 31 maggio 1974 (quella era la data di scadenza della delega) ma pubblicati più di 100 giorni dopo e cioè il 13 settembre.

.

Decreti L.107/15: c’è chi spera che Mattarella non li firmi ultima modifica: 2017-04-08T12:26:57+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl