Categorie: Stampa

Decreto scuola: guerra aperta fra Lega e M5S

di Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola, 7.8.2019

– Ormai fra Lega e M5S è guerra aperta: dopo l’intervento durissimo fatto da Bianca Granato  in Senato nella tarda mattinata del 7 agosto, arriva nel pomeriggio un comunicato dei parlamentari del M5S delle Commissioni Cultura di  Camera e Senato: “L’obiettivo del decreto sulla scuola approvato ieri dal Consiglio dei ministri deve essere quello di migliorare la qualità della scuola e non quello di fare sanatorie alimentando nuova precarietà. Per questo l’approvazione ‘salvo intese’ implica che si individuino percorsi selettivi in entrata in grado riconvertire l’assunzione di docenti dopo adeguata selezione e formazione”.

“Luigi Di Maio – sostengono i 5S – è impegnato in prima persona, insieme al sottosegretario al Miur Salvatore Giuliano, a perseguire quest’obiettivo in vista della pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale a fine agosto. Il ministro Bussetti si è impegnato a prevedere questa integrazione prima della pubblicazione del testo in Gazzetta e ulteriori modifiche e miglioramenti potremo farle noi in Parlamento durante la fase di conversione in legge”.

A stretto giro arriva però la smentita di Bussetti e del suo staff ripresa da una nota di agenzia: “E’ decisamente falso che il Ministro Marco Bussetti abbia preso alcun impegno a modificare il testo presentato. Al contrario, sia nelle riunioni preparatorie svoltesi a Palazzo Chigi, sia durante il CdM di ieri sera, il Ministro ha sempre evidenziato che il testo del decreto non può subire modifiche di sorta poiché è stato condiviso con tutte le organizzazioni sindacali rappresentative del comparto scuola”.

A dare man forte a Bussetti e alla Lega c’è anche un comunicato dei 5 sindacati del comparto: “Un concreto passo avanti è stato fatto, ora è necessario che il decreto venga pubblicato e approvato in tempi brevi, senza cambiamenti sostanziali, e includendo anche la previsione di un concorso riservato ai facenti funzioni DSGA, in coerenza con i contenuti dell’intesa”. Aggiungono anzi i sindacati: “Difficile comprendere le ragioni per cui si insiste, da parte di esponenti di maggioranza, sull’introduzione di step selettivi più rigidi rispetto a quelli comunque già previsti per tutte le procedure, sia per quelle concorsuali che per i PAS, molto impegnativi e soggetti a valutazione”.

Ma la situazione è in continua evoluzione: proprio nelle ultime ore il ministro Salvini ha detto che, a questo punto, bisogna incominciare a parlare concretamente di un rimpasto di Governo.
In questa ipotesi i ministri più a rischio potrebbero essere proprio Marco Bussetti e Danilo Toninelli e non è da escludere che alla guida del Ministero di Viale Trastevere possa arrivare un uomo (o una donna) del M5S.

.

.

.

.

.

.

Decreto scuola: guerra aperta fra Lega e M5S ultima modifica: 2019-08-08T04:21:47+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Maturità, non ci sono gli spazi? Facciamola all’Ariston

di Valentina Petri, Il Fatto Quotidiano,  25.1.2021. Da quello che ho capito, sono iniziate le consultazioni.…

4 ore fa

Inclusione e nuovo PEI, possibile “esonero da alcune discipline”. Cosa non convince Di redazione

Orizzonte Scuola, 25.1.2021. Nei giorni scorsi il Ministero ha presentato ai sindacati il nuovo PEI,…

4 ore fa

Covid-19, Gilda: da ministeri Istruzione e Salute ancora mutismo sui dati

dalla Gilda degli insegnanti, 25.1.2021. Dopo 15 giorni dalla nostra richiesta formale, da Azzolina e…

5 ore fa

Diritto allo studio. Domande prorogate al 5 febbraio

USR  per il Veneto, Ufficio I, A.T. di Venezia,  14.1.2021.   Permessi per diritto allo…

8 ore fa

Maturità, torna l’ammissione ma saltano Invalsi e alternanza

di Eugenio Bruno e Claudio Tucci, Il Sole 24 Ore, 25.1.2021. Se l’anno scorso, dopo un trimestre…

18 ore fa

Senza test uniformi è impossibile stimare i gap

di Andrea Gavosto, Il Sole 24 Ore, 25.1.2021. Come spesso accade nel nostro Paese, anche sulla didattica…

18 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy