Decreto scuola “salva-precari”: 24.000 stabilizzazioni

di Laura Biarella, Altalex, 14.10.2019

– Il provvedimento è riservato agli insegnanti con anzianità di servizio

nella scuola statale di almeno 3 anni, anche sono consecutivi –

Il Consiglio dei Ministri del 10 ottobre ha varato due importanti provvedimenti: il decreto sul clima e il decreto sulla scuola.

Sommario

  • Stabilizzazione e nuove assunzioni
  • Altre novità

 

Stabilizzazione e nuove assunzioni

Quest’ultimo prevede la stabilizzazione di ben 24mila insegnanti precari e un concorso per l’assunzione di ulteriori 24.500 unità.

Le sigle sindacali che avevano firmato un’intesa, il I ottobre scorso, col Ministro Fioramonti, hanno commentato, con parole di favore, il decreto legge in questione, che reca “Misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti”.

Nella finalità di colmare la carenza di personale di ruolo nelle scuole statali, e di conseguenza diminuire la pratica dei contratti a termine, il provvedimento prevede che, entro la fine di quest’anno, “contestualmente al concorso ordinario, si bandisca una procedura straordinaria per titoli ed esami per docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, organizzata su base regionale e finalizzata alla definizione di una graduatoria distinta per regione e classe di concorso, nonché per l’insegnamento del sostegno, per complessivi 24 mila posti, riservata ai precari che abbiano insegnato nella scuola statale per almeno 36 mesi, anche non consecutivi”.

Per l’idoneità gli aspiranti docenti dovranno ottenere una votazione minima di sette decimi in una prova scritta computer based.

Altre novità

Dall’ormai generale obbligo di rilevazione biometrica delle presenze dei dipendenti pubblici, il testo esclude il personale degli istituti scolasticied educativi di ogni ordine e grado, compresi i dirigenti scolastici.

Ulteriore novità riguarda l’esenzione dall’obbligo di ricorrere al mercato elettronico della PA (MEPA) per gli acquisti di beni e servizi riservati all’attività di ricerca per gli Atenei e le Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM).

Infine, il decreto prevede la proroga, da sei a nove anni, del termine di scadenza della validità delle abilitazioni scientifiche nazionali.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Decreto scuola “salva-precari”: 24.000 stabilizzazioni ultima modifica: 2019-10-15T04:44:16+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl