Diego Fusaro: Il Fit mette sotto ricatto i docenti e li schiavizza

oggi-scuola_logo15

di Daniele Naddei, Oggiscuola, 19.9.2017

– “Fedeli? Sta distruggendo la scuola”.

Buona Scuola, Fit, docenti e giovani costretti nel precariato dalle riforme del Governo. Queste le tematiche centrali che Diego Fusaro, docente universitario, saggista e noto opinionista politico, ha toccato nell’intervista rilasciata in esclusiva ad Oggiscuola. Il pensiero critico del professor Fusaro passa attraverso una forte critica alla Buona Scuola:

“Già dal nome è orwelliana – esordisce Diego Fusaro -. Impone di pensare che sia buona e costringe il popolo a prenderla per buona. In realtà fa parte di un pacchetto di riforme, come le chiamano i signori del mondialismo, in cui la riforma viene sempre a loro beneficio. Chiamano riforma del lavoro la distruzione dei diritti del lavoro, riforma della costituzione la distruzione della carta costituzionale e riforma della scuola la distruzione dell’istituto scolastico come luogo di formazione ridefinito come semplice azienda erogatrice di debiti e crediti”.

La scuola sta diventando sempre di più, anche attraverso le riforme del Governo, luogo di formazione dei precari del futuro. L’analisi parte dalla figura del docente per finire alla concezione della struttura della scuola: “Un tempo i docenti erano portatori di sapere critico e le Università ed i Licei erano luoghi di sapere critico – prosegue il saggista -. Pensiamo al dibattito tra Hegel e Schelling, erano quelli gli anni di elaborazione critica dei saperi. Oggi invece le università ed i licei diventano semplicemente avamposti di pensiero unico e della postura cosmopolita, flessibile e ultracapitalista. Diventano palestre di addestramento delle nuove leve al precariato ed alla mentalità openmind. Per cui è venuta meno sempre più la funzione educativa della scuola e luogo di preparazione per i lavoratori precari”.

Ed il Fit non fa che aumentare questa mentalità sistemica con lo scopo di “schiavizzare” i nuovi insegnanti rendendoli fedeli al padrone: “Il Fit non fa che aumentare l’incertezza – aggiunge Diego Fusaro -. Questo perché se si hanno degli insegnanti precari ed intermittenti ti garantisci la loro fedeltà e la loro normalizzazione perché sono perennemente sotto ricatto e quindi perennemente costretti ad essere organici al sistema esistente. La precarietà dei docenti non è soltanto una forma contrattuale ma un metodo di Governo”.

Sulla ministra Valeria Fedeli: “Il fatto che non sia laureata è una culpa levis, nel senso che se proprio vogliamo nemmeno Gramsci era laureato – commenta il professore universitario -. Non è questo l’argomento focale, essendo la laurea una condizione importante ma non necessaria per essere persone di cultura. In ogni caso, lo ripeto, non è questo il punto ma bisogna apertamente mettere in discussione che la suddetta ministra sia effettivamente titolata e di cultura. Le scelte che sta facendo mi sembrano totalmente organiche a questo progetto di distruzione della scuola. La riduzione di un anno del liceo è pura barbarie, così come lo è imporre l’erasmus obbligatorio fin dai tempi del liceo perché radica nella mente dei giovani l’abitudine alla migrazione del lavoro precario per l’Europa. E’ in piena continuità con i suoi predecessori: dalle riforme del ’97 in poi che rendevano le scuole aziende capitalistiche concorrenziali fino alla Buona Scuola come piano di distruzione totale”.

.

.

Diego Fusaro: Il Fit mette sotto ricatto i docenti e li schiavizza ultima modifica: 2017-09-20T05:10:18+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl