Diplomati Magistrali in GaE, si pronuncia la Cassazione: la competenza è del TAR!

Tecnica_logo15B

Carmine Nicoletti,  La Tecnica della scuola  15.12.2016

– Finalmente, dopo mesi, i giudici dalla suprema corte di cassazione si sono pronunciati sentenziando a sezioni unite che la competenza per decidere l’ingresso nelle Gae dei docenti in possesso del diploma magistrale ante 2002, spetta al giudice amministrativo.

La sentenza n. 25840/2016 del 15 dicembre 2016 emanata dalla Suprema Corte di Cassazione a Sezioni Unite Civili era attesa con ansia dalle migliaia di docenti diplomati magistrali che hanno ricorsi pendenti al TAR e sono inseriti con riserva nelle Gae o addirittura sono stati assunti a tempo indeterminato, sempre con riserva condizionata alla decisione di merito.

La notizia è molto positiva per i ricorrenti al TAR, in quanto presto potrebbe essere fissata l’adunanza plenaria del Consiglio di Stato per confermare nel merito quando ha già deciso in via cautelare, e cioè, che i docenti diplomati magistrali entro l’anno scolastico 2001/2002 hanno tutto il diritto di entrare nelle Gae e di essere assunti s tempo determinato e indeterminato ai sensi della Legge 124/1999. Il Consiglio di Stato stava giusto aspettando che la Suprema Corte decidesse sulla competenza giurisdizionale tra giudice del lavoro e giudice amministrativo. In soldoni, prima di questa sentenza  della Cassazione, non era ben chiaro chi tra i due giudici era competente per decidere sull’inserimento o meno in Gae dei diplomati magistrali ante 2002.

Bisogna tuttavia ricordare, che molti docenti diplomati magistrali ante 2002 sono stati inseriti nelle GaE anche dai giudici del lavoro che non si sono fatti tanti problemi di giurisdizione, e con provvedimenti di merito. Giudici del lavoro che, “bontà loro”, hanno deciso a macchia di leopardo in tutto lo stivale, assumendo in molti casi degli orientamenti di foro.

Molti altri docenti, invece, sono ancora in attesa delle decisioni di primo e secondo grado dei tribunali del lavoro, che a questo punto potrebbero facilmente bocciare la causa per incompetenza giurisdizionale, se si rifanno all’orientamento statuito oggi dalla suprema corte. Quindi, gli unici docenti diplomati magistrali ad essere allegri, sono i ricorrenti che hanno un ricorso pendente a TAR, che presto si potrebbero finalmente vedere inseriti in via definitiva nelle graduatorie ad esaurimento delle province di servizio prescelte.

Ecco la sentenza n. 25840/2016 del 15 dicembre 2016 emanata dalla Suprema Corte di Cassazione a Sezioni Unite Civili.

.

Diplomati Magistrali in GaE, si pronuncia la Cassazione: la competenza è del TAR! ultima modifica: 2016-12-16T05:35:08+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl