Draghi: “Infanzia e Primaria aperte dopo Pasqua se le condizioni lo permetteranno”

di Francesco Pititto e Roberto Bosio, InfoDocenti.it, 24.3.2021.

Intervenuto a Palazzo Madama il Primo Ministro Draghi ha dichiarato: “Mentre la campagna di vaccinazione procede, è bene pensare alle riaperture. Noi stiamo guardando attentamente i dati sui contagi. Riapriremo la scuola in primis, appena la condizione epidemiologica lo permetterà. E cominceremo a riaprire almeno le scuole primaria e dell’infanzia subito dopo Pasqua anche nelle zone rosse.”

Sulla questione dei vaccini Draghi ha aggiunto: “Siamo già all’opera per compensare il ritardo di questi mesi . L’accelerazione della campagna vaccinale è già visibile nei dati. Nelle prime tre settimane di marzo la media delle somministrazioni è stata pari a 170mila dosi al giorno, più del doppio della media dei due mesi precedenti. Il nostro obiettivo è portare il ritmo a mezzo milione al giorno”.

Si parte dai più piccoli

La riapertura dovrebbe riguardare le scuole materne, elementari e forse anche per la prima media. Si dovrebbe ripartire dopo Pasqua anche nelle regioni in zona rossa. Per avere certezze bisognerà aspettare il nuovo DPCM – quello attuale scade il 6 aprile.

Il primo messaggio esplicito in questo senso è stato della ministra per la Famiglia (in quota Italia Viva) Elena Bonetti: “Già dopo Pasqua ritengo che in zona rossa, complice l’aumento delle vaccinazioni, dobbiamo rivalutare la possibilità di riaprire la scuola dell’infanzia e almeno la primaria” – la dichiarazione è stata fatta su Sky Tg24.

Anche il presidente del Consiglio, Mario Draghi, va nella stessa direzione: “Per quel che mi riguarda, la scuola sarà la prima a riaprire quando la situazione dei contagi lo permetterà. Sarà la prima attività a essere riaperta, riprendendo perlomeno la frequenza scolastica fino alla prima media”.

Gianluca Vacca, capogruppo del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura alla Camera è ancora più netto: “Più teniamo i nostri bambini a casa, più miniamo il loro futuro. Aspettare ancora per riaprire le scuole avrà conseguenze negative, per questo torniamo a chiedere al governo che almeno gli alunni di asili nido, scuole dell’infanzia ed elementari tornino subito in classe, e che si lavori per riportare tra i banchi anche tutti gli altri il prima possibile”.

Cosa succede nel frattempo…

Dalla prossima settimana potrebbero riaprire le scuole nelle regioni che passeranno da zona rossa ad arancione. In teoria, perché la decisione finale spetta alle regioni, e comunque si riaprirebbe per pochi giorni, anche perché da giovedì 1 aprile inizierebbero le vacanze di Pasqua.

.

.

.

.

 

Draghi: “Infanzia e Primaria aperte dopo Pasqua se le condizioni lo permetteranno” ultima modifica: 2021-03-24T11:06:06+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl