Educazione civica, Bussetti: «Martedì firmo il decreto per evitare il rinvio»

Il Corriere della sera, 23.8.2019

– Il ministro dell’Istruzione al festival di Rimini: «Così dovrebbe entrare in classe già dall’anno prossimo». Permane l’incertezza sulla sorte del «salva-precari».

Soluzione in vista per l’educazione civica. Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti assicura che il lieto fine è dietro l’angolo: il Miur sta lavorando a un decreto ad hoc per evitare che il nuovo insegnamento (33 ore l’anno – con tanto di voto in pagella – su ambiente e Costituzione, cittadinanza digitale e mafia, diritto alla salute, bullismo e cyberbullismo) slitti di un anno a causa del ritardo nella pubblicazione della legge sulla Gazzetta Ufficiale. «Martedì – ha detto Bussetti parlando al meeting di Rimini – penso che firmerò un decreto proprio perché si riesca ad aggiustare da un punto di vista amministrativo, oltre che procedurale, affinché entri in vigore dall’anno scolastico prossimo». Come riportato dal Corriere nei giorni scorsi, il testo del provvedimento sull’educazione civica approvato in via definitiva dal Senato lo scorso primo agosto prevedeva che il nuovo insegnamento fosse istituito «a decorrere dal 1° settembre del primo anno scolastico successivo all’entrata in vigore della presente legge» e di conseguenza – poiché le leggi entrano in vigore 15 giorni dopo la loro pubblicazione – che legge fosse pubblicata al massimo venerdì 16 agosto. Mentre la legge è uscita in Gazzetta solo mercoledì 21 agosto. Il provvedimento di cui parla Bussetti dovrebbe servire a vincolare la sua entrata in vigore invece che all’inizio dell’anno scolastico all’effettiva riapertura delle scuole: in quasi tutte le regioni infatti la prima campanella suonerà nella settimana che si apre con lunedì 9 settembre (solo la provincia di Bolzano comincia prima, il 5, e cioè proprio 15 giorni dopo l’entrata in vigore della legge).

Educazione civica, si studieranno ambiente e bullismo, ma non la parità di genere
Un voto in più in pagella (ma non un’ora in più di scuola)

«Salva-precari» in bilico

Permane invece grande incertezza sul fronte del cosiddetto decreto salva-precari approvato lo scorso 6 agosto «salvo intese». Il provvedimento – volto a istituire un concorso ad hoc per i supplenti con più di 36 mesi di servizio nelle scuole statali e parallelamente un percorso abilitante speciale aperto anche a chi ha prestato servizio nelle scuole paritarie, era stato promosso dalla Lega assecondando i sindacati ma aveva incontrato forti obiezioni da parte dei grillini che lo avevano bollato come l’ennesima sanatoria a scapito del merito. Il ministro leghista invece, ancora oggi, lo ha difeso. «Mi auguro – ha detto – che sia possibile sciogliere le riserve in questi giorni, siamo ancora in tempo per pubblicarlo sulla Gazzetta Ufficiale». «Soprattutto – ha proseguito Bussetti – non era solo rivolto ai precari ma era anche una proroga di graduatorie del concorso 2016 che permetterà a tanti altri docenti di entrare in ruolo, conteneva anche la revisione per quanto riguardava la tariffa per il trasporto pubblico dei nostri studenti. Era un decreto importante, necessario, che era richiesto, condiviso con tutte le forze di organizzazione sindacali. Noi abbiamo lavorato in questi mesi e spero tanto che si riesca a sbloccare».

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Educazione civica, Bussetti: «Martedì firmo il decreto per evitare il rinvio» ultima modifica: 2019-08-24T23:02:17+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Pensioni 2020, circolare e decreto. Scadenza 30 dicembre

dalla Gilda degli insegnanti, 12.12.2019 - Il 30 dicembre 2019 è il termine finale per la presentazione delle domande - Il…

32 minuti fa

Galli della Loggia: “Il collasso della scuola inizio’ 50 anni fa”

di di Gaia Curci, La Provincia Pavese, 12.12.2019 - Lo storico domani al collegio Borromeo presenta il saggio "L'aula vuota"…

47 minuti fa

Decreto scuola ultime notizie: ecco come si proverà a cambiare il ‘salvaprecari’

di Luigi Rovelli, Scuola in Forma, 12.12.2019 - Sono diversi gli emendamenti al Decreto Scuola che avranno l’obiettivo di migliorarne i contenuti.…

2 ore fa

Decreto scuola ultime notizie: fa discutere il comma 17-octies dell’articolo 1

di Luigi Rovelli, Scuola in Forma, 12.12.2019 - Una delle principali novità del Decreto Scuola, tra quelle indubbiamente meno gradite, è…

2 ore fa

Scuola, Nota Miur del 9 dicembre: nuove indicazioni su consumazioni pasti a scuola

di Luigi Rovelli, Scuola in Forma, 11.12.2019 - Il Ministero dell’Istruzione ha provveduto a pubblicare, in data 9 dicembre, una nota riguardante…

2 ore fa

Supplenze docenti: nuove regole in arrivo, con le graduatorie provinciali

di Libero Tassella,  La Tecnica della scuola, 12.12.2019 - Arrivano in redazione diverse domande di chiarimento sulle supplenze annuali e…

2 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy