Educazione (poca): le colpe dei padri

di Dario Verdelli,  Il Gazzettino, 18.6.2024.

Gilda Venezia

Ogni epoca ha visto caratteristiche diverse della compagine sociale. Nel dopoguerra sono stati gli ideali (libero pensiero e ricerca del benessere sociale in primis) a caratterizzare la nostra società.

L’avvento del consumismo (oggi addirittura le farmacie sono improntate a questo principio) ha portato progressivamente all’individualismo, al puro interesse personale e all’edonismo imitativo.

Questi sono oggi i “valori” di questa “società CST” ( CST sta per cani, social e tatuaggi).

Le famiglie non educano i figli a distinguere i veri valori ma li spingono ad imitare il loro comportamento improntato a pochi doveri e a molti diritti (che spesso non sono diritti ma puri arbitrii).

Molti ritengono che debba essere la scuola ad educare, ossia a fare quello che spesso non fa la famiglia.

Mase la scuola prende provvedimenti famiglia ricorre al TAR.

Mi pare che oggi si possa dire che le colpe dei padri ricadono sui figli..

Educazione (poca): le colpe dei padri ultima modifica: 2024-06-18T13:49:52+02:00 da
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl