Elsa Fornero va in pensione. Sulla sua legge: “Era necessaria”

di Andrea Carlino, La Tecnica della scuola, 10.5.2018 

 

Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, durante la presentazione del rapporto Ocse sull’aumento delle diseguaglianze in Italia e nel mondo a causa della crisi, oggi 24 gennaio 2012 nella sede Istat di Roma. ANSA / ETTORE FERRARI

– Elsa Fornero, l’ex ministro del Lavoro del governo Monti, professoressa ordinaria di Macroeconomia nell’Università di Torino ha compiuto il 7 maggio 70 anni dal 1 novembre andrà ufficialmente in pensione: “Spero di poter dedicare più tempo alla lettura, di potere curare l’orto, svolgere attività di volontariato e viaggiare di più con mio marito”, afferma in un’intervista al Corriere della Sera.

“La riforma non ha modificato il limite massimo di età pensionabile dei docenti universitari, che già una decina di anni fa era stato abbassato da 72 a 70 anni. Se fossi andata in pensione subito dopo aver cessato l’incarico di ministro, esattamente cinque anni fa, avrei avuto una pensione più che doppia rispetto a quella che avrò come professoressa, ma ho preferito andare avanti”.

“Ho tre lavori scientifici in attesa di pubblicazione su riviste internazionali dedicati all’importanza di un minimo di educazione finanziaria fin dai primi anni scolastici”. 

Legge Fornero? Tutto è migliorabile ma quella riforma in quel momento era necessaria. Con il tempo, si può realizzare una maggiore flessibilità nell’età di pensionamento, accompagnata da una variazione nella pensione, più alta per chi va in pensione più tardi”. 

.

.

.

Elsa Fornero va in pensione. Sulla sua legge: “Era necessaria” ultima modifica: 2018-05-10T14:24:47+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl