Esami di maturità? Ma quelli non furono aboliti?

di Pasquale Almirante, La Tecnica della scuola, 24.6.2019 

– Dare il nome alle cose per diradare il caos. E dunque pane al pane e vino al vino, sennonché questa semplice distinzione non si applica alle cose della scuola che al contrario ha bisogno di chiarezza e dunque soprattutto di nominare il mondo e l’universo, di definirli, come fece Adamo nel Paradiso terrestre.

Esami di Stato?

Ma fu così che, in occasione degli esami di Stato, in corso in questi giorni, molti giornali e altrettanti commentatori si lascino andare a chiamare “esami di maturità” quelli che non lo sono più, perché hanno cambiato nome e connotazione fisica e legislativa.

Maturità?

Ma Infatti, di quale maturità si tratti non è dato sapere, visto che quella tipologia di esami, che dichiarava “maturo” il candidato a conclusione ultima delle prove e inventata nel 1969, dopo le famose contestazioni studentesche, è stata archiviata definitivamente nel 1997 dall’allora ministro Luigi Berlinguer (Legge 10 dicembre 1997, n. 425).

Il candidato non è più dichiarato maturo

La tipologia odierna fra l’altro si basa, non più su solo quattro materie orali possibili, ma due sole praticabili: una scelta dal candidato e l’altra dalla commissione, e due scritti, ma su due scritti e tutti gli orali e con una commissione mista: metà interna e metà esterna. L’esame di maturità del tempo invece era formata da tutti commissari esterni, con un solo membro interno. Dunque un’altra cosa e anche un altro approccio metodologico e disciplinare e che confligge perfino con il diploma rilasciato, nel quale si dice appunto “Diploma di superamento conclusivo degli esami di Stato” e non “Diploma di maturità” come si leggeva prima della riforma di Luigi Berlinguer.

Abitudine o abbreviazione?

Ma le abitudini e la lingua, ma anche forse la necessità di abbreviare, spesso fanno ritardare la messa a dimora di altre radici e allora ecco ancora parlare di “esami di maturità”, quando la “maturità” è stata invece abolita, almeno quella che si conquistava dopo gli esami di fine ciclo scolastico e nonostante abbia furoreggiato per quasi 30 anni.

Anche da noi “Maturità” e anche al Miur

E se è per questo anche nel nostro sito spesso, e per abbreviare, la “maturità” continua a fiorire e verdeggiare. Ma anche il Miur lo adotta… eppure… eppure

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Esami di maturità? Ma quelli non furono aboliti? ultima modifica: 2019-06-25T05:00:05+02:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl