Esami III media, candidati con voto di ammissione inferiore a 6/10: cosa scrivere nel tabellone?

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 30.5.2018

– La nuova disciplina relativa alla valutazione nella scuola secondaria di primo grado prevede che gli studenti possano essere ammessi all’esame di Stato anche in presenza di parziale o mancata acquisizione dei livelli di apprendimento previsti, ossia con una o più insufficienze, con conseguente voto di ammissione inferiore a 6/10.

Le nuove disposizioni fanno sorgere un dubbio relativo alla pubblicazione o meno del voto di ammissione nei casi in cui sia inferiore a 6/10.

Ammissione alla classe successiva

Così leggiamo nel D.lgs. 62/2017, nel DM 741/2017 e nella nota n. 1865/2017:

In sede di scrutinio finale, presieduto dal dirigente scolastico o da suo delegato, l’ammissione all’esame di Stato è disposta, in via generale, anche nel caso di parziale o mancata acquisizione dei livelli di apprendimento in una o più discipline e avviene in presenza dei seguenti requisiti…

Gli studenti, dunque, pur presentando lacune in una o più discipline, nelle quali riportano delle insufficiente possono essere comunque ammessi all’esame di stato.

Voto di ammissione

Per gli alunni ammessi all’esame di Stato, in sede di scrutinio finale, il consiglio di classe attribuisce un voto di ammissione espresso in decimi, senza utilizzare frazioni decimali, sulla sulla base del percorso scolastico triennale effettuato da ciascuno allievo, nel rispetto dei criteri e delle modalità definiti dal collegio dei docenti e inseriti nel PTOF.

Il voto di ammissione può essere interiore a 6/10, qualora l’alunno sia stato ammesso anche in caso di  parziale o mancata acquisizione dei livelli di apprendimento in una o più discipline.

Il voto di ammissione concorre alla determinazione del voto finale d’esame.

Documento di valutazione

Le insufficienze, come chiarisce la succitata nota,  vanno riportate sul documento di valutazione.

La nota si riferisce all’ammissione alla classe successiva, tuttavia anche per gli esami dovrebbero vigere lo stesso principio: le insufficienze vanno riportate nel documento di valutazione.

Pubblicazione voto ammissione esame di Stato

Nel caso di alunni ammessi all’esame di Stato con una o più insufficienze, il consiglio di classe, come suddetto, può attribuire un voto di ammissione inferiore a 6/10.

Ci chiediamo: nel caso di candidati con voto di ammissione inferiore a 6/10, quest’ultimo va pubblicato o si mette soltanto la dicitura “ammesso all’esame”? In quest’ultimo caso, si deve comunicare alla famiglia il voto inferiore a 6/10, visto che il medesimo influisce sul voto finale? In tal caso come ci si comporta con gli altri candidati?

Considerata la portata innovativa della nuova disposizione e le implicazioni che ne potrebbero derivare, sarebbe quanto mai necessario un chiarimento ministeriale.

.

.

.

.

Esami III media, candidati con voto di ammissione inferiore a 6/10: cosa scrivere nel tabellone? ultima modifica: 2018-05-31T05:10:13+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl