Formazione del personale, al via la contrattazione

dalla Gilda degli insegnanti, 15.10.2019

– Resoconto dell’incontro tra l´Amministrazione e le organizzazioni sindacali –

Il giorno 15 ottobre, alle ore 16.00, si sono riunite presso il MIUR le delegazioni dell´Amministrazione, rappresentata dal Capo dipartimento, dott.ssa Palumbo, e dal dott. D´Amico, delle OO.SS. firmatarie del CCNL per discutere il seguente odg: Contrattazione integrativa per la definizione dei criteri generali di ripartizione delle risorse per la formazione del personale docente, educativo e ATA.

Il dott. D´Amico ad inizio riunione cede la parola alla dott.ssa Montesarchio e al dott. Molitierno che illustrano le azioni intraprese e le risorse disponibili per la formazione nelle rispettive direzioni.

Le OO.SS. chiedono di avere una tabella con le cifre disponibili per ciascuna direzione e il monitoraggio delle azioni in corso per poter discutere dei criteri per la distribuzione delle risorse.

Le OOSS ricordano che con la legge Brunetta si erano sottratte alla contrattazione le risorse della formazione e che l´ultimo CCNI fu fatto nel 2013, dopo di quella data l´Amministrazione ha proceduto con atti amministrativi. Il CCNL 2016/2018 ha riportato questi fondi alla contrattazione integrativa e quindi bisogna ricostruire un quadro di riferimento (una cultura della contrattazione sulla formazione) per contrattare queste risorse partendo dalla ricognizione delle somme disponibili per l´a.s. 2019/2020.

Ricordano inoltre che obiettivi e finalità della formazione in servizio sono oggetto di confronto a norma del CCNL 2016/2018.

Chiedono anche di conoscere quali sono le azioni che l´Amministrazione considera obbligatorie perché derivanti da fonti legislative per poter discutere delle modalità e dei criteri che rispettino il CCNL.

Segnalano che la recente intesa e il decreto che prevede il concorso riservato devono essere tenuti in considerazione perché contengono azioni formative a carico dello Stato per coloro che risulteranno idonei alla selezione.

Il dott. D´Amico si impegna a presentare la ricognizione dei fondi disponibili per la prossima riunione e nel frattempo chiede di stilare un indice del CCNI.

Le OOSS chiedono di utilizzare l´indice del CCNI 2013/2014 come base di partenza e si conviene di fissare un nuovo incontro il 21 ottobre.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Formazione del personale, al via la contrattazione ultima modifica: 2019-10-15T19:48:05+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

La grande ipocrisia sostenuta dalla grande stupidità

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 19.1.2020 - Le polemiche sulla scuola romana che discrimina gli allievi in base alla provenienza…

9 ore fa

Gli italiani e la cultura, ovvero come scippare le piazze ai cittadini

Astolfo sulla luna, 19.1.2020 - “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura”, così recita l’incipit dell’articolo nove della Costituzione. Leggiamo…

9 ore fa

Regole per gli scioperi: presto sarà obbligatorio comunicare l’adesione in anticipo

di Reginaldo Palermo,  La Tecnica della scuola, 18.1.2020 - Prosegue all’Aran il confronto con le organizzazioni sindacali in materia di…

11 ore fa

Concorso sostegno 2020, ecco come saranno le prove

Informazione scuola, 18.1.2020 - Concorso sostegno 2020, la prova scritta e la prova orale, come prepararsi al meglio - Il…

13 ore fa

Scuola, Lucia Azzolina al TG3 spegne le polemiche: ‘Credo nell’articolo 34 della Costituzione’

di Luigi Rovelli, Scuola in Forma, 18.1.2020 - Il ministro dell’istruzione, Lucia Azzolina, è intervenuta ai microfoni del TG3 per rispondere…

14 ore fa

La scuola italiana è classista

di Alessandro Giuliani,  La Tecnica della scuola, 19.1.2020 -Il sottosegretario De Cristofaro non ha dubbi: al liceo classico tutti figli di…

14 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy