Formazione in servizio sull’inclusione. Il piano dell’USR per il Veneto

dall’USR per il Veneto,  30.10.2021.

Gilda Venezia

Nota USR per il Veneto prof. n 19750 del 28.10 2021.

Formazione in servizio del personale docente ai fini dell’inclusione degli alunni con disabilità ai sensi del comma 961, art. 1 della legge 30 dicembre 2020, n. 178 – DM 188 del 21.6.2021. Il modello formativo ministeriale, le linee operative regionali e l’iscrizione dei docenti partecipanti alla formazione.

Gilda Venezia

L’USR per il Veneto,  facendo seguito alle Note M.I. prot. n. 27622 del 6 settembre 2021 e prot. n. 32063 del 15 ottobre 2021, rendere note le linee operative regionali del Piano per la formazione in servizio del personale docente ai fini dell’inclusione degli alunni con disabilità, ai sensi del comma 961, art. 1 della legge 30 dicembre 2020, n. 178 – D.M. 188 del 21.6.2021 e le modalità di iscrizione dei docenti partecipanti alla formazione.

I DESTINATARI DELLE AZIONI FORMATIVE

I destinatari delle azioni formative sono i docenti a tempo indeterminato e i docenti a tempo determinato con contratto annuale, impegnati nelle classi con alunni con disabilità e sprovvisti di specializzazione su sostegno.
Con riferimento ai suddetti docenti a tempo determinato, si precisa che sono da considerarsi sia i soggetti con contratto al 31 agosto 2022, sia coloro per i quali è stato stipulato un contratto al 30 giugno 2022.

I TEMPI DI ATTUAZIONE DEL PIANO

Le attività formative sono da svolgersi obbligatoriamente entro il 30 marzo 2022, secondo un calendario definito da ciascuna Scuola Polo per formazione e comunicato alle II.SS. afferenti all’Ambito.

L’UNITÀ FORMATIVA

L’unità formativa ha una durata complessiva di n. 25 ore, articolate in n. 17 ore di lezione sincrona e n. 8 ore di attività laboratoriale/collegiale/ progettuale.

Le 17 ore di lezione sincrona sono organizzate dalle Scuole Polo per la formazione. Sono condotte, in presenza o a distanza (in quest’ultimo caso anche mediante diretta streaming), da personale esperto nelle tematiche oggetto di approfondimento.
Nelle 17 ore è compresa la prevista ora da dedicare al test di valutazione. Il test, predisposto dal Comitato Tecnico Scientifico (CTS) regionale e somministrato a cura di ciascuna Scuola Polo, è da svolgersi in forma anonima ed è finalizzato a verificare l’efficacia delle attività formative realizzate nell’ambito del monitoraggio qualitativo dei percorsi.

Le restanti 8 ore si caratterizzano come attività laboratoriale/collegiale/progettuale.
Le 8 ore di attività laboratoriale sono realizzate, in presenza o a distanza, dalle Scuole Polo per la formazione. Prevedono azioni di supporto e tutoraggio da parte del personale esperto, conduttore delle lezioni.

In alternativa alle suddette 8 ore laboratoriali organizzate dalle Scuole Polo per la formazione, i docenti partecipanti possono svolgere in autonomia 8 ore di attività formativa collegiale e progettuale, da autocertificare alla fine del percorso formativo. Queste attività, da svolgersi sempre entro il 30 marzo 2022, comprendono:

  • Momenti formativi, che il docente interessato può svolgere in autonomia, partecipando a webinar, convegni, seminari, organizzati in presenza e/o a distanza da:
    o Istituzione scolastica sede di servizio;
    o Scuola polo per la formazione, nell’ambito del Piano d’Ambito annuale per la formazione dei docenti (PNFD);
    o Scuola polo per l’inclusione;
    o USRV e UAT;
    o Università statali o riconosciute; o Enti accreditati.

I suddetti momenti formativi devono essere tutti attinenti esclusivamente alle tematiche dell’unità formativa e certificabili.

  • Esperienze formative e/o didattiche condotte presso la scuola sede di servizio o presso reti di scuole, in collaborazione con i docenti di sostegno individuati con funzioni di colleghi esperti, con ruolo di “senior” per l’inclusione (funzioni strumentali, docenti di ruolo preferibilmente in possesso del titolo di specializzazione, ecc.). «Rientrano in queste ore anche le attività svolte in orario di servizio, durante la programmazione didattica nelle scuole primarie, o con l’accompagnamento di insegnanti di sostegno. Fino a 2 ore possono essere conteggiate per la formazione, sulla progettazione educativo-didattica inclusiva, sempre da svolgere durante la programmazione e in collaborazione con i docenti di sostegno» (cfr. allegato alla Nota M.I. 2405 del 21 ottobre 2021).
  • Esperienze dirette e/o di tirocinio con tutor svolte a scuola, presso i CTS o le scuole polo, con certificazione delle attività da parte del Dirigente scolastico.
  • Esperienze dirette, a carattere laboratoriale con studi di caso, e/o tirocinio osservativo presso Centri specializzati (ad esempio Centri tiflodidattici o particolari enti/associazioni operanti nel settore della disabilità).

LA PROCEDURA DI ISCRIZIONE DEI DOCENTI PARTECIPANTI ALLA FORMAZIONE

L’iscrizione alla formazione deve essere effettuata entro e non oltre le ore 13.00 del 18 novembre 2021, da parte dei docenti destinatari del Piano ministeriale, esclusivamente mediante modulo online predisposto su piattaforma regionale, disponibile al link seguente:

https://forms.gle/L5CPMeDK6fdx3TFAA

 

La nota:  m_pi.aoodrve.registro_ufficiale(u).0019750.28-10-2021

.

.

.

.

.

.

 

Formazione in servizio sull’inclusione. Il piano dell’USR per il Veneto ultima modifica: 2021-10-30T07:50:56+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl