Graduatorie provinciali. La politica chiede a gran voce la proroga

di Fabrizio De AngelisLa Tecnica della scuola, 31.7.2020.

Graduatorie provinciali, gli aspiranti supplenti ancora in difficoltà.

Gilda Venezia

I giorni passano ma le sedi sindacali rimangono stracolme di aspiranti supplenti che vogliono presentare domanda per le graduatorie provinciali supplenti.

A sette giorni dalla scadenza delle domande, restano infatti tanti i problemi legati alle GPS. Ecco perché, dopo l’appello dei sindacati, anche dal mondo della politica arriva la richiesta di una proroga delle domande.

Da Fratelli d’Italia al Gruppo Misto: serve una proroga

Il gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia chiede almeno 15 giorni di proroga: “Fratelli d’Italia chiede di prorogare di 15 giorni le scadenze relative alle domande delle nuove graduatorie provinciali per supplenze, gestione concorsi e procedure selettive poiché i sistemi telematici, nonostante le rassicurazioni del ministero dell’Istruzione, mostrano ancora evidenti problemi di sovraffollamento. La sezione istanze on-line è costantemente in tilt, pertanto è indispensabile posticiparne le scadenze“, si legge su un comunicato stampa della deputata FDI Ella Bucalo.

Il ministro Azzolina che ha più volte detto di essere al fianco dei docenti, almeno ora dimostri di esserlo veramente“, conclude Bucalo.

A chiedere un differimento della scadenza per presentare domanda anche il Gruppo Misto: “Si registrano in queste ore notevoli disservizi del sistema di aggiornamento delle graduatorie provinciali e di istituto, al momento in totale default. Sono tanti i docenti che non riescono a caricare correttamente la domanda. Errori nei pdf, nell’aggiornamento nei titoli e nel servizio svolto nelle scuole paritarie“, dichiarano i deputati del gruppo MISTO Flora Frate, Lorenzo Fioramonti, Gloria Vizzini, Nadia Aprile, Alessandra Ermellino, Silvia Benedetti.

La scadenza, avvertono, “è prevista per il 6 agosto, ma temiamo che i docenti non facciano in tempo a presentare le domande. Per tutte queste ragioni, il Ministero dell’Istruzione deve farsi carico delle inadempienze che oggettivamente non sono additatili alla volontà dei singoli aspiranti“.
Ecco perché “chiediamo al Ministero – sollecitano da ultimo i deputati del gruppo MISTO – che venga disposta la proroga, affinché le anomalie possano essere risolte“.

Nei giorni precedenti aveva chiesto la proroga anche il partito democratico: “Il PD chiederà alla Ministra Lucia Azzolina uno slittamento di qualche giorno per la presentazione delle domande per essere inclusi nelle nuove GPS“, dice la responsabile scuola del Pd Camilla Sgambato, che però tiene a precisare: “la proroga non dovrà compromettere l’avvio dell’anno scolastico 2020/21, che coincide con la ripresa della scuola dopo la forzata chiusura per la pandemia Covid 19, quest’anno il numero di supplenti da nominare dalle Gae e dalle nuove graduatorie provinciali che si stanno aggiornando, supererà ogni record tanto da ricorrere alle GI e anche alle Mad“.

Da Viale Trastevere si procede, per adesso con ottimismo: “Il Ministero sta monitorando costantemente la situazione. E ha messo a disposizione degli utenti una pagina web dedicata, video tutorial e un help desk”.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Graduatorie provinciali. La politica chiede a gran voce la proroga ultima modifica: 2020-08-01T05:03:55+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl