I presidi ANP che – unici – fingono di non capire il problema retributivo dei docenti

Gilda Venezia

di Vincenzo Pascuzzi,
dal gruppo FB Ministro Patrizio Bianchi: meno annunci, ma uscire la Scuola dalla palude!, 4.9.2021

Gilda Venezia
Antonello Giannelli, attuale presidente ANP, dieci giorni fa, così si è espresso incredibilmente riguardo alla situazione retributiva dei docenti: “Quello che si tende a dimenticare quando si fanno i confronti tra gli stipendi sul fronte europeo è il costo della vita. Prendiamo la Finlandia. In Finlandia i docenti finlandesi sono pagati più dei nostri ma il costo della vita in Finlandia è mostruoso” (*). Non è dato sapere se per ingenuità, disinformazione, voglia di minimizzare, provocazione; non risultano al momento rettifiche o precisazioni.
Da notare che tutti i ministri degli ultimi 20 anni – anche se poi NON hanno fatto nulla praticamente – hanno ricosciuto esplicitamente il problema e la sua gravità.
Di seguito alcuni link relativi ai ministri e allo scrittore Pietro Citati.
——-

LINK

Scrittore Pietro Citati 2007
Raddoppiamo gli stipendi ai professori
di PIETRO CITATI – 3 luglio 2007
+++++++
Ministro Tullio De Mauro 2000
Aumenti per tutti gli insegnanti e premi aggiuntivi per i più bravi.E’ questo l’obiettivo che dichiara il nuovo ministro della Pubblica istruzione Tullio De Mauro di fronte agli stipendi “scandalosamente bassi” del corpo docente. A spiegarlo è stato lo stesso De Mauro oggi durante un convegno a Roma: “L’ho detto prima di entrare al governo”, ha affermato il ministro, “e continuerò a dirlo finché avrò voce, con dati statistici alla mano: il livello delle retribuzioni degli insegnanti italiani è assolutamente scandaloso nel confronto internazionale; lo era prima e lo è tanto più negli ultimi anni, quando la mole di lavoro e anche l’impegno sono diventati enormi”.
9 maggio 2000
——-
“Ai professori si chiede tutto ma non si vuole dare niente”
4 settembre 2000
+++++++
Ministra Letizia Moratti 2002
Il ministro dell’Istruzione Letizia Moratti dice “sì” agli stipendi europei dei professori, ma vuole che “anche i livelli delle prestazioni professionali siano adeguati”. “Nell’atto di indirizzo inviato all’Aran – ha sottolineato la Moratti – abbiamo inserito l’adeguamento degli stipendi e delle prestazioni professionali”.
09/10/2002
+++++++
Ministra Mariastella Gelmini 2010
Insegnanti, il progetto della Gelmini
“Stipendi più alti, ma solo ai più bravi”
22 APRILE 2010
Dopo le graduatorie regionali per i prof, annunciate alcuni giorni fa e sponsorizzate l’altro ieri dallo stesso ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, il presidente della Regione Lombardia annuncia altre due novità: assunzioni dirette degli insegnanti da parte dei dirigenti scolastici e aumenti di stipendio ai soli docenti meritevoli. Formigoni è certo che queste novità cambieranno volto alla scuola lombarda come è stato fatto per il sistema sanitario regionale una decina di anni fa.
+++++++
Ministra Stefania Giannini 2014
Giannini: “Lo stipendio degli insegnanti? Una vergogna. Lo porteremo a 2.000 euro”
12 MAGGIO 2014
Sa quanto guadagna un’insegnante in Francia? “Credo sui 2.800 euro, e lavora più che in Italia”. Sa quanto guadagna un docente di liceo in Italia? “Intorno ai 1.400 euro”. Giusto. “Questa è una vergogna. Così come per i ricercatori, che arrivano a 1.600 euro”. E per questa vergogna, quanto è disposta a puntare i piedi per raddoppiate lo stipendio ai futuri formatori degli italiani? “Raddoppiare mi sembra eccessivo. Ma arrivare almeno alla soglia dignitosa dei 2.000 euro mensili credo sia il minimo”.
+++++++
Ministra Valeria Fedeli 2017
Stipendi docenti: insegnanti dovrebbero guadagnare ‘almeno il doppio’
Insegnanti, stipendi ai minimi europei. Fedeli: ‘dovrebbero guadagnare almeno il doppio ‘
Fedeli: ‘Più o meno tremila euro, così come accade in Francia e Germania, soprattutto Germania’.
3 luglio 2017 18:08
+++++++
Ministro Marco Bussetti 2018
Bussetti a favore aumento stipendio insegnanti
Si è discusso anche di contratto nella recente intervista di Repubblica al Ministro Bussetti. Bussetti ritiene che un insegnante dovrebbe guadagnare quanto medici e magistrati, ma afferma “Non possiamo nascondere, però, la difficile situazione delle finanze pubbliche”
+++++++
Ministro Lorenzo Fioramoni 2019
Fioramonti in audizione: stipendi europei a docenti, aumenti ad amministrativi. E’ questione di orgoglio nazionale
Docenti più formati, ma anche più pagati, questo secondo il Ministro la ricetta per risollevare le sorti della professione docente. Il suo riferimento è alla media europea degli stipendi della categoria che vede l’Italia fanalino di coda. Fioramonti evidenzia come possa anche essere comprensibile che i docenti danesi o svedesi possano guadagnare di più degli italiani, perché la vita in queste aree del paese è più cara. Ma evidenzia anche come aree dell’Europa che sono paragonabili all’Italia non sono da meno, come ad esempio la Spagna.
+++++++
Ministra Lucia Azzolina 2020
Stipendi, Azzolina: 2.500 a inizio carriera sono troppi, ma 1.500 euro per un docente è poco
+++++++
Ministro Patrizio Bianchi 2021
Bianchi al G20: “Stipendio docenti più basso degli altri OCSE. Bisogna ridare dignità al mestiere”
+++++++
Ministro Patrizio Bianchi 2021
Il ministro Bianchi sui docenti: si meritano 600 euro d’aumento, per 30 anni li abbiamo bistrattati
+++++++
(*)
Presidente ANP Antonello Giannelli 2021
“Quello che si tende a dimenticare quando si fanno i confronti tra gli stipendi sul fronte europeo è il costo della vita. Prendiamo la Finlandia. In Finlandia i docenti finlandesi sono pagati più dei nostri ma il costo della vita in Finlandia è mostruoso”.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
I presidi ANP che – unici – fingono di non capire il problema retributivo dei docenti ultima modifica: 2021-09-05T04:36:51+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl