Categorie: PrecariRuolo

Immissioni in ruolo 2020/21. Guida pratica alla presentazione istanza Informatizzata

Professionisti Scuola Network, 12.8.2020.

Espressione preferenze provincia-classe di concorso/tipo posto.

Sono tantissimi i docenti che sono alle prese con la nuova procedura informatizzata che da oggi è stata aperta per esprimere le preferenze per chi sia in turno di nomina per le 84.808 immissioni in ruolo per il nuovo anno scolastico 2020-21.Una procedura informatizzata che è una grossa novità per chi ormai da anni era abituato alle nomine fatte in maniera tradizionale con attese interminabili presso gli USP per firmare ottenere l’agognata immissione in ruolo. Numerosi docenti ci scrivono in redazione per alcune incertezze sulla compilazione della procedura nonstante alcune guide siano state proposte da sindacati. PSN ha sintentizzato in un’unico articolo le guide di flc, cisl e la guida operativa redatta da RTI: Enterprise Services Italia S.r.l. – Leonardo S.p.a. che ha realizzato la procedura informatica. Qui tutti i passi per non sbagliare la procedura di nomina in ruolo con immagini ed esempi:

Accesso su Istanze on line
Entrando su istanze on-line l’utente nella Home page privata avrà a disposizione l’elenco delle domande disponibili.

Quella che ci interessa è la presentazione della domanda relativa a: “Informatizzazione Nomine in Ruolo – Espressione preferenze provincia-classe di concorso/tipo posto”.

Fare clic su “Vai alla compilazione” per compilare l’Istanza.

Una volta entrati compare una pagina che riporta diverse avvertenze e informazioni sulla privacy.

Attenzione! vi è una INFO importante che riguarda l’inoltro della domanda:

A garanzia del corretto completamento dell’operazione, l’aspirante deve:

  • Verificare la ricezione di una mail contenente la conferma dell’inoltro e la domanda in formato .pdf
  • Verificare che lo “stato domanda” presente nella box dell’istanza si trovi nello stato “inoltrata”

Una volta premuta accedi si entra nella vera e propria istanza.

Qui l’aspirante trova tutti i turni di convocazione per i quali risulta in posizione utile, secondo quanto stabilito dall’Ufficio Scolastico Regionale (USR).

Infatti, sulla base dei posti autorizzati e disponibili per le nomine in ruolo, gli USR definiscono, nella apposita funzione informatizzata a loro disposizione, i turni di convocazione per ciascun canale di reclutamento GAE o GM (nell’ordine GM 2016, GMRE 2018 e infine Fascia Aggiuntiva)

Ricordiamo che USR convocheranno in 2 fasi:

Fase 1 =

  • GM 2016 = fino a totale esaurimento delle domande nel limite dei posti disponibili
  • GMRE 2018 = fino al 100% dei posti che residuano dopo le GM 2016 anche per le GMRE 2018 ex FIT
  • FASCIA AGGIUNTIVA = sui posti che residuano dopo l’esaurimento delle GMRE 2018

Fase 2

  • GAE = Per ogni turno di convocazione saranno definiti i gruppi di aspiranti interessati e il calendario di apertura delle ISTANZE di PARTECIPAZIONE per gli aspiranti che rientrano nel gruppo dei convocati

Vediamo l’esempio:

ùL’utente trova le indicazioni su quali sono i turni di convocazione ai quali può partecipare, il periodo nel quale può inoltrare la domanda e lo stato delle domanda. L’utente dovrà compilare tutte le domande, pena il trattamento d’ufficio per i turni per i quali non presenterà domanda.

Per accedere alle varie domande, clicca su ‘Accedi

Viene prospettata la pagina seguente:

Una volta controllati i dati personali e di recapito si preme “Accedi”.

Qui il sistema prospetta tutte le province e insegnamenti per cui l’utente dovrà esprimere il proprio gradimento ai fini di una individuazione per le nomine in ruolo. L’utente deve esprimere il proprio gradimento assegnando l’ordine di preferenza, utilizzando le frecce su e giù per spostare gli elementi dell’elenco. Se l’utente non vuole partecipare ad una delle province/insegnamento deve esprimere la propria rinuncia, cliccando sul cestino. A questo punto, la provincia/insegnamento si troverà nella sezione di destra e non sarà oggetto della fase di individuazione automatica a cura del sistema. Con la freccetta accanto all’elemento nella sezione delle rinunce, l’utente  può reinserire l’elemento nell’elenco. Vengono mostrati anche i titoli di riserva posseduti.

Attraverso la domanda, l’aspirante esprime le preferenze di abbinamento PROVINCIA/ classe di concorso o tipo di posto.

Se si è convocati in turni diversi da più graduatorie si presentano altrettante istanze e si ottiene una proposta di assunzione per ciascuna graduatoria.

Se invece nel medesimo turno di nomina si è convocati per più classi di concorso/tipo di posto, nella istanza l’aspirante potrà ordinare secondo la propria preferenza tutti i possibili abbinamenti Provincia/posto.

Qui l’esempio:

Una volta inserita la domanda, la stessa può essere visualizzata oppure modificata.

Attenzione!

Listanza con l’indicazione della coppia Provincia/classe di concorso va presentata anche da chi è convocato da GAE e ha una sola provincia e una sola classe di concorso o tipo di posto.
Nel caso l’utente avesse già inserito la domanda, cliccando su ‘‘Accedi’ deve scegliere se procedere in Visualizzazione o in Modifica.

Infine, per procedere all’inoltro il sistema richiede il codice personale:

A ‘Conferma’ avvenuta, verificata la validità del codice, si procede all’aggiornamento dello stato della domanda che viene portato a ‘Inoltrata’. Il sistema prospetta un opportuno messaggio di avvenuto inoltro e fornisce alcune indicazioni all’utente tra le quali l’indirizzo e-mail al quale è stata inviata la domanda compilata.

Se l’utente ha già inoltrato una domanda il sistema, in fase di accesso, rileva quanto effettuato e prospetta la seguente pagina:


L’utente può cliccare su ‘Visualizza’: in questo caso la domanda precedentemente inserita verrà prospettata in formato protetto. Se l’utente deve aggiornare i dati precedentemente inseriti ed inoltrati, deve cliccare su ‘Annulla Inoltro’: in questo caso il sistema chiede di confermare l’operazione con la digitazione del codice personale
A ‘Conferma’ avvenuta, verificata la validità del codice personale, si procede all’aggiornamento dello stato della domanda che viene riportato a ‘Inserita’. Il PDF della domanda, precedentemente salvato nell’archivio documentale, viene marcato come ANNULLATO. Ad operazione effettuata, il sistema prospetta un opportuno messaggio, l’utente può procedere con la modifica dei dati.

L’utente può cliccare su ‘Modifica’. Terminato l’aggiornamento per quanto di interesse, l’utente deve provvedere ad un nuovo inoltro.
Lo stato di una domanda può essere:

  • Non Inserita”. La domanda non è stata ancora inserita, l’utente può procedere con l’inserimento.
  • Inserita”. La domanda è stata inserita/aggiornata, ma non è stata ancora inoltrata.
  • Inoltrata”. La domanda è stata inserita e poi inoltrata.

Se dopo aver utilizzato la funzione “Inoltro”, si vuole operare un aggiornamento alla domanda, utilizzare la funzione “Annulla inoltro”. – “Inoltro Annullato” equivalente a “Inserita”. Per la domanda sono state effettuate le seguenti operazioni: inserimento, inoltro, annullo inoltro.
Attenzione !
Mancat
a presentazione della domanda:

Coloro che risultano in un turno di nomina e non presentano domanda sono considerati assenti. Pertanto saranno trattati dal programma informatico in coda a partire dalla provincia capoluogo. L’aspirante che non presenta domanda e ha titolo alla nomina su più classi di concorso dalla medesima graduatoria (GM 2016 su ambito disciplinare) sarà trattato a partire dalla classe di concorso del II grado per gli ambiti verticali e secondo l’ordine di codifica delle classi di concorso per gli ambiti orizzontali (es. prima A12 e poi A13).

Risultati della procedura: Gli uffici ricevono gli esiti della procedura scaricando direttamente dal sistema le proposte di nomina e gli aspiranti ricevono una mail alla casella di posta elettronica presente sul sistema POLIS alla sezione “Dati personali”.

Scelta della scuola:

Una volta ottenuta la provincia, l’aspirante tramite una nuova istanza avrà assegnata la scuola di titolarità sulla base delle preferenze espresse.

Nella domanda, l’aspirante dovrà indicare:

  • fino ad un massimo di 30 scuole sedi di organico
  • il comune da cui partire per lo scorrimento di tutte le sedi della provincia(obbligatorio)

Potrà indicare altresì:

  • la disponibilità alla nomina su cattedra orario esterna
  • la disponibilità alla nomina su scuole carcerarie, ospedaliere, CTP, liceo europeo
  • l’eventuale diritto alla precedenza di cui alla L.104/92 allegando la necessaria documentazione prevista

La procedura sostituisce le convocazioni in presenza per l’accettazione della proposta

di assunzione in ruolo da tutte le graduatorie utilizzabili per le nomine.

AZIONI PRELIMINARI A CURA DEGLI USR

Questa procedura non riguarda le nomine dalla cosiddetta CALL VELOCE che saranno attivate solo dopo il completamento delle nomine ordinarie.
Gli Uffici devono caricare sulla apposita piattaforma le varie graduatorie eliminando gli aspiranti che non sono più nominabili. Gli Uffici devono inoltre inserire al sistema il numero dei posti assegnabili sulle diverse province per ciascuna tipologia di posto distinti tra GAE e GM e il numero dei posti da assegnare ai riservisti. In caso di esaurimento delle GAE i posti si aggiungono alle GM e viceversa. Devono essere inoltre calcolate le eventuali restituzioni per nomine dell’anno precedente avvenute per esempio solo da GAE perché non erano ancora state pubblicate le GMRE 2018. Il posto dispari va alla graduatoria penalizzata l’anno precedente. Nel caso in cui l’anno precedente non ci siano state penalizzazioni, il posto dispari va alle GM.

ATTENZIONE: i posti speciali per minorati psicofisici (EN e CN) e i posti ad indirizzo didattico differenziato (es. Montessori) che sono nelle disponibilità del contingente dei POSTI COMUNI possono essere assegnati solo ad aspiranti in possesso del titolo. Non rientrano pertanto nella procedura informatizzata e devono essere sottratti dal contingente dei posti comuni. Per le suddette nomine gli Uffici opereranno con differente procedura che sarà definita autonomamente.

Sulla base dei posti autorizzati e disponibili per le nomine in ruolo, gli USR definiscono, nella apposita funzione informatizzata, i turni di convocazione per ciascun canale di reclutamento GAE o GM (nell’ordine GM 2016, GMRE 2018 e infine Fascia Aggiuntiva) tenendo conto del numero di aspiranti presenti e del numero dei posti disponibili.

Come già detto la procedura prevede due fasi:

Fase 1 secondo il segente ordine:

da GM 2016: fino a totale esaurimento delle domande nel limite dei posti disponibili

da GMRE 2018: fino al 100% dei posti che residuano dopo le GM 2016 anche per le GMRE 2018 ex FIT

da FASCIA AGGIUNTIVA: sui posti che residuano dopo l’esaurimento delle GMRE 2018

Fase 2

da GAE

Per ogni turno di convocazione vanno definiti i gruppi di aspiranti interessati e il calendario di apertura delle ISTANZE di PARTECIPAZIONE per gli aspiranti che rientrano nel gruppo dei convocati

ISTANZA DELL’ASPIRANTE

Nel rispetto della tempistica fissata dall’USR ogni aspirante che rientra nel gruppo dei convocati deve compilare la domanda per ciascuno dei canali di reclutamento su cui risulta nominabile attraverso il portale POLIS.

Attraverso la domanda, l’aspirante esprime le preferenze di abbinamento PROVINCIA/classe di concorso o tipo di posto.

Se si è convocati in turni diversi da più graduatorie si presentano altrettante istanze e si ottiene una proposta di assunzione per ciascuna graduatoria.

Se invece nel medesimo turno di nomina si è convocati per più classi di concorso/tipo di posto, nella istanza l’aspirante potrà ordinare secondo la propria preferenza tutti i possibili abbinamenti Provincia/posto.

Esempio 1: aspirante che rientra nel turno di nomina per posto comune scuola infanzia da GM 2016 della Liguria e per posto comune primaria da GMRE 2018 della Liguria

Presenterà domanda indicando tante coppie Provincia/tipo di posto in ordine di preferenza per ciascuna graduatoria per la quale è stato convocato. Indicativamente:

Esempio di istanza per la primaria

  • GENOVA/Primaria
  • Genova/infanzia
  • Imperia/primaria
  • Imperia/infanzia
  • Savona/primaria
  • Savona/infanzia
  • La Spezia / primaria
  • La Spezia/infanzia

Esempio 2: aspirante che rientra nel turno di convocazione da GM 2016 per  l’ambito disciplinare 4 della regione Umbria. Concorre sia per A22 che per A12

Presenterà domanda indicando nell’ordine preferito tutte le coppie Provincia/classe di concorso

Esempio di istanza per ambito disciplinare 4

  • Perugia/A12
  • Perugia/A22
  • Terni/A12
  • Terni/A22

E’ possibile esprimere l’esplicita rinuncia per una o più coppie possibili perché non

desiderate.

Se si è convocati da graduatorie di Regioni diverse, occorre seguire gli avvisi e le tempistiche di ciascuna delle regioni interessate e si presentano le relative domande ottenendo alla fine, una proposta di assunzione per ciascuna regione.

Per le nomine sul sostegno, essendo presenti in GAE aspiranti con il titolo monovalente, il sistema chiede di indicare per quale tipologia di posto (EH, CH, DH) si ha titolo alla nomina. Questa richiesta viene fatta solo per infanzia, primaria e secondaria di I grado e non per secondaria di II grado dove la distinzione delle tre tipologie non c’è.

L’istanza visualizza se il candidato beneficia di eventuali titoli di riserva già presenti nella banca dati delle diverse graduatorie.

Gli aspiranti sono trattati, per ciascuna graduatoria secondo il relativo punteggio posseduto.

MANCATA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Gli aspiranti che risultano in un turno di nomina e non presentano domanda sono sostanzialmente considerati assenti. Pertanto saranno trattati dal programma informatico in coda a partire dalla provincia capoluogo. L’aspirante che non presenta domanda e ha titolo alla nomina su più classi di concorso dalla medesima graduatoria (GM 2016 su ambito disciplinare) sarà trattato a partire dalla classe di concorso del II grado per gli ambiti verticali e secondo l’ordine di codifica delle classi di concorso per gli ambiti orizzontali (es. ambito 7 viene trattato prima su A20, poi su A26 e infine su A27).

DIFFUSIONE DEI RISULTATI
Gli uffici ricevono gli esiti della procedura scaricando direttamente dal sistema le proposte di nomina e gli aspiranti ricevono una mail alla casella di posta elettronica presente sul sistema POLIS alla sezione “Dati personali “

ATTENZIONE!!! Nel caso in cui l’aspirante abbia indicato una sola casella di posta    elettronica    istituzionale    “istruzione.it”,    dovrà    completare    la procedura di migrazione al nuovo sistema di posta elettronica istituzionale accedendo  alla  casella  https://outlook.office.com   seguendo  la  procedura indicata.

SCELTA DELLA SEDE

Una volta ottenuta la provincia, l’aspirante tramite una nuova istanza avrà assegnata la scuola di titolarità sulla base delle preferenze espresse.

Nella domanda, l’aspirante dovrà indicare:

  • fino ad un massimo di 30 scuole sedi di organico
  • il comune da cui partire per lo scorrimento di tutte le sedi della

L’INDICAZIONE DEL COMUNE E’ OBBLIGATORIA

Potrà indicare altresì:

  • la disponibilità alla nomina su cattedra orario esterna
  • la disponibilità alla nomina su scuole carcerarie, ospedaliere, CTP, liceo europeo
  • l’eventuale diritto alla precedenza di cui alla L.104/92 allegando la necessaria documentazione prevista

ASSEGNAZIONE DI SEDE
Il sistema assegna la scuola secondo l’ordine indicato dall’aspirante nella domanda e in base alle disponibilità presenti.

I docenti che non presentano la domanda o i docenti non soddisfatti sulle preferenze espresse a domanda saranno assegnati d’ufficio in coda al trattamento a domanda, a partire dalla prima sede disponibile secondo l’ordine del bollettino, e su tutte le COE e le tipologie di scuole presenti residuali.

ORDINE DI TRATTAMENTO DELLE DOMANDE

Ai fini dell’assegnazione di sede, le domande degli aspiranti saranno trattate nel seguente ordine:

  • Graduatorie GM 2016 con precedenza
  • Graduatorie GM 2016 senza precedenza
  • Graduatorie GM 2018 con precedenza
  • Graduatorie GM 2018 senza precedenza
  • fascia aggiuntiva di cui all’art. 1, c. 18 bis, L.159/19 con precedenza
  • fascia aggiuntiva di cui all’art. 1, c. 18 bis, L.159/19 senza precedenza
  • GaE con precedenza
  • GaE senza precedenza

VERIFICA E DIFFUSIONE RISULTATI DELLA PROCEDURA DI ASSEGNAZIONE SEDE
L’ufficio dopo la verifica dei risultati dell’elaborazione, apporta, ove necessario, le eventuali puntuali rettifiche.

Gli aspiranti saranno raggiunti da una mail che riporta il risultato della procedura. Analoga mail raggiungerà gli indirizzi mail delle scuole coinvolte dal processo di nomina.

Sarà cura dei Dirigenti scolastici completare la procedura con la stipula del Contratto a tempo indeterminato.

 

 

Immissioni in ruolo 2020/21. Guida pratica alla presentazione istanza Informatizzata ultima modifica: 2020-08-13T05:20:02+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Covid, la bozza delle linee guida Ue per Natale

di F.Q.  Il Fatto Quotidiano, 1.12.2020. “Allungare le vacanze scolastiche per evitare la diffusione dei…

26 minuti fa

Ammalarsi costa fatica ed anche denaro

di Antonio Marchetta, Orizzonte Scuola, 1.12.2020. La decurtazione dello stipendio in caso di malattia fino a…

10 ore fa

Ricambio d’aria contro il Covid, le scuole ferme alle finestre aperte

di Carlo Forte,  ItaliaOggi 1.12.2020. Studio multidisciplinare sulla ventilazione. Scarsa ventilazione delle aule e sovraffollamento rischiano…

10 ore fa

Anno di prova e giorni di servizio: cambia qualcosa con il covid?

di Vito Carlo Castellana, InfoDocenti.it, 1.12.2020. Molti docenti neo immessi si chiedono se cambi qualcosa ai tempi…

12 ore fa

Cds: l’emergenza Covid-19 giustifica la stretta sulla scuola

di Carlo Forte,  ItaliaOggi 1.12.2020. Il diritto alla salute prevale sul diritto all'istruzione La suprema magistratura…

13 ore fa

La nuova medicina INVALSI per la scuola in difficoltà: i test a uso locale

di Rossella Latempa, Roars, 30.11.2020. In pieno spirito natalizio, tenendo fede alla parola data durante la…

15 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy