Infortuni a scuola: cosa deve fare l’addetto al primo soccorso

Reginaldo Palermo,  La Tecnica della scuola, 2.5.2017 

– Il Dirigente Scolastico (che all’interno dell’edificio scolastico svolge il ruolo  di Datore di Lavoro) deve organizzare le squadre di soccorso e deve garantire loro l’opportuna formazione.

Nel caso in cui l’addetto al primo soccorso venga contattato, lo stesso dovrà effettuare una prima valutazione, che sintetizziamo in tre casi distinti:

  • L’infortunio o malore è facilmente risolvibile con i mezzi a disposizione e senza l’intervento del 118 (in questo caso è sufficiente usare il contenuto della cassetta del pronto soccorso per risolvere il problema).
  • L’infortunio o il malore sono un’urgenza, è cioè necessario l’intervento di un Medico, ma non si tratta di un’emergenza poiché l’infortunato è cosciente e può essere trasportato.
  • L’infortunio o il malore hanno le caratteristiche dell’emergenza, è cioè necessario l’intervento tempestivo di personale formato e adeguato a farvi fronte (medici e personale del 118).

Questa prima valutazione condiziona e determina le successive operazioni di soccorso.

.

Infortuni a scuola: cosa deve fare l’addetto al primo soccorso ultima modifica: 2017-05-02T07:50:47+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl