La nuova prova Invalsi di inglese in terza media: ecco come sarà

 Il Corriere della sera, 17.11.2017

Il test si terrà ad aprile e sarà articolato in due parti: lettura e ascolto. Le prove avverranno al computer e dureranno 40 minuti ciascuna. L’esito finale si tradurrà in una certificazione linguistica in 4 livelli.

Una prova standardizzata per testare il livello di competenza

Il 2018 sarà l’anno d’esordio del nuovo esame di terza media con solo tre prove scritte (Italiano, Matematica, Lingue Straniere) più l’orale (nel quale per la prima volta verranno testate anche le competenze di Cittadinanza e Costituzione). Come si sa l’Invalsi non farà più parte dell’esame di Stato ma sarà anticipato ad aprile, con una novità importante: per la prima volta accanto alla prova di Italiano e a quella di Matematica ci sarà anche una prova standardizzata di inglese volta a stabilire i livelli di competenza raggiunti dagli alunni. Ecco come si svolgerà il nuovo test di inglese secondo i dettagli diffusi qualche giorno fa dall’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo.

Le date

La prova si svolgerà in una finestra di tempo che va dal 4 al 21 aprile 2018 (sta alla scuola scegliere il giorno esatto) e durerà un’ora e mezza: 40 minuti per lo svolgimento di ciascuna delle due parti di cui si compone più dieci minuti di intervallo fra l’una e l’altra. Il test Invalsi non si concentrerà tanto sugli aspetti grammaticali quanto sulle competenze comunicative (comprensione di una serie di testi scritti e ascolto di una serie di brani orali).

Lettura (reading)

La prima parte consisterà in una prova di comprensione del testo di diverso livello di difficoltà. Si comincerà con tre-quattro testi di livello A1 (corrispondenti al livello Elementary), della lunghezza massima di 110 righe; a ognuno sono associate da un minimo di 3 a un massimo di 8 domande. Seguono tre-quattro testi di livello A2 (Pre-intermediate), ciascuno con da 3 a 8 domande. In tutto l’alunno ha a disposizione 40 minuti.

Comprensione dell’ascolto (listening)

Dopo una pausa di dieci minuti, si passa alla seconda parte, quella dell’ascolto. Anche in questo caso vi sono 3-4 brani di livello A1 e altrettanti di livello A2. Ogni brano dura al massimo due minuti al termine dei quali l’alunno deve rispondere a delle domande (da 3 a 8) volte ad accertare il livello di comprensione.

Una prova CBT (computer based test)

La prova Invalsi di inglese (come pure quella di Italiano e Matematica) si svolgerà al computer. Una volta che lo studente è entrato nel computer con le proprie credenziali, comincia la prova. Finita la prima parte e terminata anche la pausa il docente responsabile delle prove Invalsi dirà agli allievi di indossare delle cuffie e seguire le istruzioni indicate sullo schermo.

La correzione centralizzata

La correzione delle domande aperte e chiuse è totalmente centralizzata. I dati vengono trasmessi all’Invalsi senza alcuni intervento da parte dei docenti.

I risultati

Gli esiti delle prove Invalsi confluiscono nella certificazione delle competenze che è articolata in 4 livelli per la comprensione del testo e altrettanti per l’ascolto. Nel caso di Italiano e Matematica i livelli sono in tutto sei.

.

.

 

La nuova prova Invalsi di inglese in terza media: ecco come sarà ultima modifica: 2017-11-20T05:37:38+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Didattica a distanza e Privacy, il pronunciamento del Garante

dal blog di Gianfranco Scialpi, 31.3.2020 - Didattica a distanza e Privacy, il Garante chiarisce…

20 ore fa

Mobilità 2020, quali sono le aliquote dei trasferimenti

di Fabrizio De Angelisa, La Tecnica della scuola, 31.3.2020 - E’ tempo di domanda mobilità 2020…

20 ore fa

Docenti neoassunti, ad aprile aprirà l’ambiente on-line per i Tutor

di Lara La Gatta, La Tecnica della scuola, 31.3.2020 - L’Indire ha comunicato che l’ambiente tutor…

20 ore fa

DaD all’italiana: ovvero abuso, requisizione, lavoro coatto a danno dei docenti

di Vincenzo Pascuzzi, La scuola brucia! / School is Burning!,  31.3.2020 - Premessa - In…

21 ore fa

Scuola e valutazione ai tempi del Covid, tra Fondazione Agnelli e INVALSI

di Rossella Latempa,  Roars, 31.3.2020 - Se c’è una cosa che l’emergenza sanitaria ha messo bene…

1 giorno fa

I nodi da sciogliere presto sulla maturità: sarà a distanza?

di Anna Maria Bellesia, La Tecnica della scuola, 31.3.2020 - L’intenzione dichiarata dalla ministra Azzolina è…

1 giorno fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy