La scuola ancora nel mezzo

di Miriam Parodi, Editoriale italiano, 21.3.2021.

Un pò come successo in occasione dei contributi. La gente ha bisogno di certezze e queste certezze faticano a pervenire.
Si usano paroloni incomprensibili per molti, si usano numeri enormi, e la gente si chiede come mai nonostante i miliardi di aiuti, si debba faticare a pagare la bolletta da 80 euro per la corrente di casa…

Stessa cosa con la scuola. Il ministro Speranza vede la fine dell’emergenza, ne siamo felici, ma nessuno si degna di dare indicazioni.
In una situazione di emergenza nazionale, sarebbe gradito avere informazioni dirette e continue, aggiornamenti costanti che non possono e non devono arrivare solo dai mezzi stampa, ma devono arrivare da coloro che l’emergenza hanno il compito di gestirla.

Che questo governo si sia dimostrato restio nel fare conferenze stampa lo abbiamo capito. Ma al governo devono capire che le famiglie hanno bisogno di date, di indicazioni più o meno precise, di aggiornamenti, per organizzare la propria vita, il proprio lavoro, le proprie finanze, i figli e la scuola.
Ecco appunto. Almeno nelle regioni rosse inutile farsi strane idee. La Dad continuerà sino almeno alla metà di Aprile, ciò significa una settimana dopo Pasqua. Ma dalle indicazioni di questi giorni é meglio essere orientati a pensare che potrebbe durare anche sino alla fine di Aprile o addirittura inizi di Maggio. Inutile dare altre indicazioni, o affermare che si vede la fine del tunnel anche per la scuola. In questo modo chi legge comprende che tra 1 settimana si torna alla scuola in presenza. Niente di più sbagliato. C’é da attendere, nella speranza che il piano vaccinazioni non risenta di altri intoppi, altrimenti potrebbe prospettarsi una situazione come quella dello scorso anno che per mancata trasparenza ci hanno tirato di settimana in settimana dai primi di marzo sino alla fine dell’anno scolastico.
Quest’anno al massimo entro i primi di Maggio si dovrebbe rientrare a scuola. Ci auguriamo possa essere anche prima, ma direi inutile credere in miracoli organizzativi visto il caos vaccinazioni di questi giorni.
.
.
.
.
La scuola ancora nel mezzo ultima modifica: 2021-03-21T09:51:28+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Si ripete lo schema del 2020 Commissari tutti interni e solo il presidente esterno

di Laura Virli, Il Sole 24 Ore, 6.5.2021. Quando va bene, per i presidenti, è uno…

3 ore fa

Si può bocciare anche se le attività scolastiche di recupero sono state inadeguate

di Pietro Alessio Palumbo, Il Sole 24 Ore, 6.5.2021. La poca comunicazione scuola-famiglia nel corso dell'anno…

3 ore fa

Vaccini scuola, si riparte. Floridia: si proceda rapidi. Sasso: ora test salivari

di Carla Virzì,  La Tecnica della scuola, 5.5.2021. Vaccini scuola, si riparte, anche per quei…

4 ore fa

Esame terza media, come sarà l’elaborato?

di Lara La Gatta,  La Tecnica della scuola, 5.5.2021. - FAQ - L’OM n. 52…

5 ore fa

Mobilità: quando spetta il punteggio aggiuntivo

Obiettivo scuola, 5.5.2021. Il punteggio aggiuntivo per non aver presentato domanda provinciale tra il 2000/2001…

5 ore fa

I soldi, tanti, che la scuola butterà via in estate

di Salvatore Salerno, lo scrigno di Pandora, 5.5.2021. Ci sono da sfatare anche i luoghi…

12 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy