La storia di una pensione che non arriva

di Corrado Zunino, la Repubblica, 3.10.2018 

– “Io, professore di scuola media insegnerò ancora ai nipoti dei miei primi alunni”.

Donato Cernoia ha 64 anni, insegna in provincia di Udine e ha scritto al ministro Bussetti. Ma le sue risposte non lo hanno convinto.

ROMA – Dice che, anche se la sua storia è speciale, parla a nome di tanti insegnanti sfiniti. Donato Cernoia ha 64 anni e vive e insegna a San Pietro al Natisone, provincia di Udine. Insegna alle medie dell’istituto comprensivo. E al ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha scritto – questo nell’ultimo videoforum di Repubblica.it  – “sono docente da 39 anni, nello stesso Istituto da trentotto. In classe ho molti figli di miei ex alunni che strabuzzano gli occhi quando mi ritrovano a scuola. Andrò in pensione a 67 anni con quasi quarantaquattro di lavoro. Entro quella data è probabile che arrivino i nipotini dei miei primi alunni. Come mi dovrò comportare, con loro? Potrò dire: “Mi ricordo di tuo nonno tra i banchi?”. Ha chiesto, ancora, al ministro: “Ritiene normale che a 67 anni mi ritrovi su cattedra ad accogliere alunni di dieci? Attorno a me ci sono diversi colleghi di pari età, cosa pensa di fare il ministro per questa scuola di vecchi che si deve confrontare con nuovi problemi senza averne la forza mentale e neppure fisica?”

Ha ascoltato la risposta sul tema, Donato Cernoia, vecchio e stanco professore. L’ha trovata evasiva, e anche poco informata: “Nell’analizzare il mio caso il ministro è apparso perplesso, ha parlato di casi isolati lasciando intendere una carriera discontinua o addirittura la volontà di rimanere in servizio. Ma una carriera continua e lineare come la mia penso sia difficile da riscontrare. Mi sono trovato sempre in ritardo con gli appuntamenti per la pensione anticipata: i famosi 19 anni 6 mesi e un giorno (ingiusti), i 35 anni di servizio, la Quota 96… Infine la Legge Fornero che mi ha allungato la permanenza di sette anni”. La pensione sarà quella di vecchiaia, alla fine: 42 anni e 10 mesi. Dice ancora il professor Cernoia: “Casi simili al mio sono frequenti nella scuola, diversi li vedo nel mio stesso istituto e altri in famiglia. All’inizio di carriera ci siamo trovati in tanti, venticinque-trentenni entusiasti e attivi. Siamo ancora in servizio. Dietro di noi non ci sono giovani, ma cinquantenni stanchi e già senza ricambio”.

Il fatto che il professor Cernoia abbia sempre insegnato a San Pietro al Natisone – 2.171 residenti – gli ha regalato un filo diretto con le famiglie d’area: ha visto passare alunni e figli degli alunni. Ora s’avvicina l’età dei nipoti in classe. “In genere”, spiega, “i genitori mi riconoscono serietà nella professione, ma adesso non ho più la forza per mantenere lo standard. Rischio di terminare la carriera nel disonore. Non vi sono alternative all’insegnamento in cattedra. È il momento di approfondire un problema che sembra noto a tutti ma non viene affrontato”.

L’Italia ha la più alta percentuale di docenti over 50 tra i Paesi industrializzati (Area Ocse, dati Education at glance 2016). Sono il 58 per cento nella scuola primaria, il 59 per cento nella secondaria di primo grado, le medie appunto, e il 69 per cento nelle superiori. Anche i dirigenti scolastici, alle secondarie di primo grado, sono maturi: l’età media è di 57 anni. La regione con docenti in età più avanzata è la Calabria: 51,6 per cento del totale. La media del Sud è 44,2 per cento, quella nazionale si ferma al 40. Ci sono storie da guinesss, sotto questo profilo.

Con il concorsone del 2016 l’età è iniziata a scendere e nella scorsa legislatura il Governo Gentiloni ha immesso le maestre della scuola d’infanzia nel cartello dei lavoratori più usurati, motivo per cui le docenti potranno usufruire dell’Ape sociale.

.

.

.

La storia di una pensione che non arriva ultima modifica: 2018-10-03T22:30:41+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Lettera del Ministro. Un buon insegnante colpisce per l’eternità; non può mai dire dove la sua influenza si ferma

Professionisti Scuola Network, 28.3.2020 - Pubblichiamo la lettere che il Ministro Azzolina ha indirizzato a…

15 minuti fa

Mobilità a.s. 2020/21. La consulenza

clicca per ingrandire clicca per ingrandire Sul sito della Gilda di Venezia è possibile consultare…

40 minuti fa

La didattica a distanza raggiunge il 94% degli studenti

di di Sara De Carli, Vita, 27.3.2020 - Lo ha affermato la ministra Azzolina ieri, rispondendo…

2 ore fa

Precariato: il “piano Pittoni” per il prossimo anno prevede 150mila assunzioni

di Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola, 28.3.2020 Nel corso dell’intervento svolto al Senato dopo l’audizione…

4 ore fa

Mobilità 2020, documentazione: cosa bisogna allegare alla domanda. Guida

Orizzonte Scuola, 28.3.2020 - Le domande di mobilità devono essere corredate dalla documentazione necessaria per…

7 ore fa

L’emergenza sanitaria e i corridoi di Trastevere

Astolfo sulla luna, 27.3.2020 - Difficile capire cosa bolle in pentola al MIUR in questi…

14 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy