Lauree professionalizzanti, la Fedeli frena Cabina di regia per coordinarle con gli Its

italiaoggi_logo2

di Angela Iuliano,  ItaliaOggi  17.1.2017

– In tal senso sarà emanata a breve una circolare. Il Miur corre così a ripari dopo il caos sollevato dal bliz con cui l’ex ministro dell’istruzione Stefania Giannini ha autorizzato, il 12 dicembre scorso, con il decreto 987 la sperimentazione dal 2017/28 in ogni ateneo di massimo un corso di laurea breve professionalizzante a numero chiuso per non più di 50 studenti

Una cabina di regia per distinguere gli Its dalle nuove lauree professionalizzanti. L’ha annunciata la scorsa settimana il ministro dell’istruzione Valeria Fedeli per coordinare l’offerta formativa degli Its, gli istituti tecnici superiori post-diploma, con quella delle nascenti lauree professionalizzanti che debutteranno all’università nel prossimo anno accademico. In tal senso sarà emanata a breve una circolare.

Il Miur corre così a ripari dopo il caos sollevato dal bliz con cui l’ex ministro dell’istruzione Stefania Giannini ha autorizzato, il 12 dicembre scorso, con il decreto 987 la sperimentazione dal 2017/28 in ogni ateneo di massimo un corso di laurea breve professionalizzante a numero chiuso per non più di 50 studenti (vedi ItaliaOggi del 10/1/2017). Obiettivo: consentire l’avvio ordinato dei nuovi corsi di laurea evitando sovrapposizioni con i percorsi degli Its che, dal 2010, dopo la scuola superiore, già formano in modo partecipato con le aziende i supertecnici, garantendo l’occupazione di oltre l’80% dei neodiplomati. Il pressing sempre più serrato nelle scorse settimana di tutto il Sistema Its, di Confindustria, della Fcl-Cgil e degli studenti universitari, dunque, ha ottenuto un primo risultato.

«Apriremo un tavolo che coinvolgerà gli Its, gli atenei e i soggetti sociali interessati», spiega Fedeli sottolineando il «forte bisogno di percorsi professionalizzanti post diploma», rispetto agli altri Paesi europei come Francia e Germania. «Dobbiamo mettere a frutto», aggiunge, «tutte le specificità del sistema terziario di istruzione. Dobbiamo garantire alle studentesse e agli studenti la migliore offerta possibile». «A tale scopo sarà anche attivata una piattaforma informatica attraverso la quale sarà raccolta la documentazione ufficiale e saranno incrociate tutte le informazioni relative all’offerta formativa».

La cabina di regia al Miur, a cui dovrebbe partecipare anche il ministero del lavoro, sarà aperta anche ad aziende e regioni. Andando a svolgere il ruolo di quella direzione generale istruzione tecnica del Miur cancellata nel 2013 dall’allora ministro dell’istruzione Maria Chiara Carrozza.

.

Lauree professionalizzanti, la Fedeli frena Cabina di regia per coordinarle con gli Its ultima modifica: 2017-01-17T07:45:20+01:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl