Categorie: InsegnantiSicurezza

Lieve calo degli alunni in DAD. Perché non riaprire scuole primarie e dell’infanzia?

TuttoscuolaNews, n. 987 del 22.3.2021.


Da oggi, lunedì 22 marzo, si registra un primo timido segnale di riduzione della DAD, dopo che la settimana scorsa – partita con 6.875.000 studenti a casa – aveva toccato il picco di 7.028.216 alunni non in presenza a scuola.

Saranno infatti in DAD 6.947.748 (l’81,7%) degli 8.506.765 alunni di scuole statali e paritarie iscritti alle scuole di tutte le regioni, comprese la Val d’Aosta e le province autonome di Trento e Bolzano.
Proprio Bolzano, con il rientro in presenza degli alunni di scuola secondaria di I grado (scuola media), insieme al Molise che è passato dalla zona rossa a quella arancione, ha contribuito a questa minima flessione.

Con quasi l’82% di alunni in DAD la settimana si apre con l’insistita richiesta da parte di diversi esponenti della maggioranza di far rientrare a scuola i bambini della scuola dell’infanzia (e ovviamente anche quelli dei nidi) e gli alunni di scuola primaria, anche se in zona rossa. Lo avrebbe proposto anche la ministra con delega alla Famiglia Elena Bonetti in Consiglio dei ministri.

Ammesso che il ministero della salute e forse lo stesso Governo siano disposti ad esaminare la richiesta, sarà necessario ottenere il parere favorevole del CTS e ottenere anche l’ok dei presidenti delle regioni.

Attualmente sono più di tre milioni i bambini e gli alunni interessati ad un possibile ritorno in presenza a scuola: 1.026.173 bambini dell’infanzia e 1.994.642 alunni della primaria.

Per i primi la DAD è possibile solo in scuole particolarmente organizzate, e dove così non è la presenza a scuola è l’unica alternativa al loro diritto all’istruzione formazione. Senza considerare il conseguente obbligo dei familiari di assisterli a casa. Per gli alunni della primaria la situazione non è molto diversa, anche se i più grandi sono un po’ più autonomi.

.

.

.

.

 

Lieve calo degli alunni in DAD. Perché non riaprire scuole primarie e dell’infanzia? ultima modifica: 2021-03-22T06:02:53+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Si ripete lo schema del 2020 Commissari tutti interni e solo il presidente esterno

di Laura Virli, Il Sole 24 Ore, 6.5.2021. Quando va bene, per i presidenti, è uno…

1 ora fa

Si può bocciare anche se le attività scolastiche di recupero sono state inadeguate

di Pietro Alessio Palumbo, Il Sole 24 Ore, 6.5.2021. La poca comunicazione scuola-famiglia nel corso dell'anno…

1 ora fa

Vaccini scuola, si riparte. Floridia: si proceda rapidi. Sasso: ora test salivari

di Carla Virzì,  La Tecnica della scuola, 5.5.2021. Vaccini scuola, si riparte, anche per quei…

3 ore fa

Esame terza media, come sarà l’elaborato?

di Lara La Gatta,  La Tecnica della scuola, 5.5.2021. - FAQ - L’OM n. 52…

3 ore fa

Mobilità: quando spetta il punteggio aggiuntivo

Obiettivo scuola, 5.5.2021. Il punteggio aggiuntivo per non aver presentato domanda provinciale tra il 2000/2001…

3 ore fa

I soldi, tanti, che la scuola butterà via in estate

di Salvatore Salerno, lo scrigno di Pandora, 5.5.2021. Ci sono da sfatare anche i luoghi…

10 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy