Lo studente morto a Roccaraso, forse è stato un malore. Il padre: no, era sanissimo

Tecnica_logo15BAlessandro Giuliani,  La Tecnica della scuola  15.2.2016

Roccaraso (L'Aquila), studente morto

– “Mio figlio era sanissimo e non aveva alcun problema di cuore”: a dirlo è stato il padre di Christian Lombardozzi, lo studente morto nell’istituto alberghiero di Roccaraso.

Le parole del signor Antonio sono arrivate dopo che l’esame peritale svolto, lunedì 15 febbraio, nel corso dell’autopsia, avrebbe escluso traumi mortali: non sarebbero emerse fratture di alcun genere, né sulla colonna vertebrale né sulla fronte dove il giovane presentava una piccola ferita formatasi dopo la caduta dalla sedia. E questo, farebbe cadere l’ipotesi del decesso conseguente alla caduta dalla sedia (di plastica e non a norma?) sulla quale, secondo le testimonianze dei compagni, il ragazzo sembra si stesse dondolando.

A questo punto, non si esclude che la morte del ragazzo possa essere riconducibile a problemi cardiaci o vascolari. Decisivi a scoprirlo saranno gli esami istologici sui tessuti e sui liquidi prelevati dai periti nel corso dell’autopsia, che saranno eseguiti nei prossimi giorni.

Rifiuta a priori un’eventualità di questo genere, però, il papà di Christian: mio figlio “andava quasi tutti i giorni in montagna – ha detto – e praticava anche lo sport. Una notizia che rende ancora più incomprensibile la morte di nostro figlio”.

Le agenzie di stampa fanno sapere, intanto, che la salma del ragazzo è stata riconsegnata ai familiari per la celebrazione dei funerali. La funzione religiosa di terrà oggi, martedì 16 febbraio, alle  10.30, nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista a Roccacinquemiglia, la frazione di Castel di Sangro, dove lo studente risiedeva con il padre Antonio, la madre Catia Cianelli e la sorella Serena di 23 anni.

A celebrare la funzione religiosa sarà il vescovo di Valva e Sulmona, Angelo Spina, insieme a Don Renato, parroco di Roccacinquamiglia. In previsione del grande afflusso di studenti e amici, la preside dell’istituto Alberghiero di Roccaraso, Maria Paola De Angelis, ha predisposto l’istallazione di alcune tensostrutture e gazebo che serviranno a proteggere gli studenti e le persone che non riusciranno ad entrare nella piccola chiesa della frazione: i meteorologi hanno previsto pioggia e maltempo per l’intera giornata.

 

Lo studente morto a Roccaraso, forse è stato un malore. Il padre: no, era sanissimo ultima modifica: 2016-02-16T04:57:16+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl