M. Gelmini, “l’autorevole” intervento sulle assenze

dal blog di Gianfranco Scialpi, 25.9.2019

– M.Gelmini prende posizione sull’assenza giustificata degli studenti in occasione dello sciopero a tutela del clima mondiale (27 settembre). Poco autorevole, considerati i suoi trascorsi nel Miur.

M. Gelmini e le assenze per lo sciopero (27 settembre 2019)

M. Gelmini e l’assenza degli studenti per la partecipazione allo sciopero per il clima. L’esponente di FI interviene sull’invito del Ministro Fioramonti  rivolto ai collegi dei docenti  “  a valutare la possibilità che tale giornata non incida sul numero massimo delle assenze consentite dal monte ore personalizzato degli studenti”
Ha dichiarato M. Gelmini. “Se il ministro Fioramonti vuole davvero dare un segnale positivo ai ragazzi impegnati nella battaglia contro il climate change e per l’ambiente – dice la forzista – non ne giustifichi le assenze da scuola – troppo facile – ne raccolga invece le proposte. Sì alla raccolta differenziata nelle scuole. Sì al plastic free negli istituti dotandoli di acqua potabile con distributori adatti. Sì ai cibi a chilometro zero nelle mense, sinonimo di qualità e di basse emissioni. Inizi a lavorare in questa direzione come dovrebbe fare un ministro che dimostra interesse sincero ai temi proposti dai ragazzi, e lasci ai genitori il compito di pensare alle giustificazioni. A ognuno il suo. La lotta per l’ambiente non può diventare un pretesto per saltare sistematicamente la scuola e varare la settimana corta”.

La scarsa autorevolezza dell’ex Ministro

Traspare dalla  dichiarazione un’attenzione esplicita al tempo scuola, inteso implicitamente come condizione per l’apprendimento. Purtroppo l’interlocutore non è il più autorevole a parlare di scuola. Interessante la replica di Fratoianni (Sinistra Italiana-Leu):” Ci vuole davvero parecchia faccia tosta  se a criticare le scelte del nuovo ministro dell’Istruzione è proprio colei che da titolare del Dicastero di Viale Trastevere è stata la responsabile della più grande e terribile opera di definanziamento della scuola pubblica del nostro Paese, riducendola nelle condizioni in cui si trova ora”.
Aggiungo che la Riforma (2008-09) che porta il suo nome ha prodotto l’aberrante organizzazione delle classi pollaio, il cui unico fine è stato e continua ad esserlo il contenimento della spesa pubblica. Scrivevo alla fine dello scorso anno: “L’Onorevole, infatti, tra il 2008-2009 è stata responsabile con G. Tremonti della più significativa operazione contro la Costituzione. Mi riferisco all’istituzione delle classi pollaio, all’abolizione delle compresenze e in generale alla sottomissione dell’istruzione alle compatibilità economiche (L.133/08 e DPR.81/09). E questi sono i fatti che l’Onorevole tende a nascondere dietro le parole.”
Quindi consiglio all’On. Mariastella Gelmini di  dedicarsi ad altro.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

 

M. Gelmini, “l’autorevole” intervento sulle assenze ultima modifica: 2019-09-26T05:17:40+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl