Maturità 2021, i Presidenti di commissione devono redigere una relazione?

di Carla Virzì,  La Tecnica della scuola, 2.6.2021.

Gilda Venezia

Il Ministero dell’Istruzione ha appena pubblicato i dati relativi alle commissioni d’esame. Cosa dovranno fare quest’anno i Presidenti di commissione? Quale novità nell’esame di maturità 2021? Lo chiarisce una Faq del Mi.

Quest’anno i Presidenti di Commissione dovranno redigere una relazione specifica, a conclusione dei lavori d’esame?

Sì, i presidenti di commissione saranno chiamati a redigere una relazione specifica, contenente osservazioni sullo svolgimento della prova e sui livelli di apprendimento degli studenti, mediante l’utilizzo di un form disponibile sull’applicativo “Commissione web”, precompilato nella parte amministrativa e strutturato in prevalenza con campi chiusi. Nel caso in cui non sia assolutamente possibile utilizzare “Commissione web”, il form potrà essere richiesto alla Struttura tecnica Esami di Stato.

Su questo argomento interviene anche l’articolo 24 comma 6 dell’ordinanza del Mi, che precisa:

I presidenti di commissione trasmettono al competente USR un’apposita relazione, sulla base di un form telematico disponibile su “Commissione web”, contenente osservazioni sullo svolgimento della prova e sui livelli di apprendimento degli studenti, nonché eventuali proposte migliorative dell’esame di Stato.

Ricordiamo che le modalità di nomina delle commissioni sono esplicitate in un apposito documento ministeriale.

Ulteriori chiarimenti sul ruolo dei Presidenti e della commissione d’esame sono chiaritiall’articolo 12 dell’Ordinanza ministeriale.

.

.

.

.

Maturità 2021, i Presidenti di commissione devono redigere una relazione? ultima modifica: 2021-06-02T14:38:30+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl