Messa a disposizione: posso fare valere il servizio prestato?

La Tecnica della scuola, 18.12.2020.

La FAQ del MI.Gilda Venezia

Sul sito del Ministero dell’Istruzione è presente, tra le FAQ, un chiarimento riguardo la pratica della Messa a disposizione (MAD).

Una domanda frequente (FAQ) degli insegnanti e degli aspiranti docenti è la seguente:

Ho ricevuto un incarico da un’istituzione scolastica tramite MAD (messa a disposizione). Posso far valere il servizio prestato?
La risposta del MI: Sì, il servizio nelle scuole statali prestato con nomina da MAD può essere fatto valere sia ai fini dei requisiti di accesso, sia per la valutazione dei titoli.

Dunque nessuno svantaggio in termini di conteggio del servizio prestato per chi ottenga una supplenza tramite la Messa a disposizione. Insomma, la MAD fa punteggio.

Ma c’è un ma.

Il titolo di accesso valido

Il candidato potrà contare sui giorni o sui mesi di servizio prestato a copertura di una cattedra vacante, al fine dell’accesso alla professione e alle eventuali procedure concorsuali, purché abbia svolto il servizio con titolo di accesso valido oppure lo abbia conseguito prima dell’entrata in GPS.

In sostanza chi fa domanda con la MAD, la fa per diverse classi di concorso, ma per qualche classe di concorso potrebbe non avere titolo. In questo caso il servizio non varrà punteggio. Però, se successivamente si dovesse acquisire un titolo valido, si andrà a recuperare retroattivamente quel servizio prestato in passato.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Messa a disposizione: posso fare valere il servizio prestato? ultima modifica: 2020-12-19T05:01:35+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl