MIUR, alunni con BES per esami di Stato e studenti con alto potenziale. Nota chiarimento

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 3.4.2019 

Con la nota n. 562 del 3 aprile 2019 il MIUR ha fornito alcuni chiarimenti sugli studenti con bisogni educativi speciali.

Tali alunni, scrive la nota, è bene che siano individuati negli anni dell’infanzia, anche se una certificazione di DSA può essere rilasciata solo al termine del secondo anno di scuola primaria; la nota recita:”È pertanto della massima importanza svolgere osservazioni quanto più possibile
sistematiche e coerenti rispetto ai comportamenti attesi, sulla base dell’ età anagrafica, da parte di ciascun bambino. Ciò anche al fine di dare continuità all’azione pedagogica e rafforzando un dialogo fra gli insegnanti della scuola dell’ infanzia e gli insegnanti della scuola primaria.

Nella nota in esame si mette in primo piano l’attenzione che si deve avere nei riguardi di tali studenti negli Esami di Stato del I e del II ciclo.

In particolare, si comunica che con apposita nota in corso di emanazione da parte della Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione relativa allo svolgimento degli esami di Stato del primo ciclo di istruzione,saranno fornite utili precisazioni anche con riferimento agli alunni con bisogni educativi speciali. Tale prossima nota si aggiunge a quanto già scritto nell’ordinanza
ministeriale n. 205 dell’11/03/2019 relativa agli esami di Stato per i percorsi di istruzione secondaria di secondo grado, all’art. 21.

La nota 562 invita a considerare tra gli alunni BES anche quelli ad alto potenziale intellettivo.
Con un profilo BES è possibile attuare per questi studenti la personalizzazione degli insegnamenti, la valorizzazione degli stili di apprendimento individuali e il principio di responsabilità educativa.

La decisione di inserire gli studenti ad alto potenziale intellettivo tra i BES è appannaggio dei consigli di classe, o Team Docenti della primaria che, in presenza di eventuali situazioni di criticità con conseguenti manifestazioni di disagio, possono adottare metodologie didattiche specifiche in un’ottica inclusiva, sia a livello individuale sia di classe, valutando l’eventuale convenienza di un percorso di personalizzazione formalizzato in un PDP.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

MIUR, alunni con BES per esami di Stato e studenti con alto potenziale. Nota chiarimento ultima modifica: 2019-04-04T06:32:17+02:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl