Mobilità 2018, posti in organico nella scuola dell’infanzia. Le info utili

di Fabrizio De Angelis, La Tecnica della scuola  23.3.2018

– Con i lavori in corso al Governo per dare una nuova guida al Paese, si intensificano anche le proteste di chi dal nuovo esecutivo vuole risposte e souzioni a problemi irrisolti durante la scorsa legislatura.

Il nuovo governo dovrà affrontare le questione dei diplomati magistrali, che chiedono con un decreto la garanzia del posto di lavoro ai maestri colpiti dalla sentenza della Plenaria.

Emanata l’ordinanza ministeriale che fissa scadenze e modalità applicative della mobilità del personale docente, ATA e educativo per l’a.s. 2018/19.

Le “finestre” temporali per la presentazione delle domande, gestite on line per tutti i profili (salvo limitate eccezioni), sono le seguenti:

personale docente

  • dal 3 aprile al 26 aprile 2018

personale ATA

  • dal 23 aprile al 14 maggio 2018

personale educativo

  • dal 3 maggio al 28 maggio 2018

Posti in organico nella scuola dell’infanzia

In questa scheda ci concentreremo sui posti in organico nella scuola dell’infanzia, compresi quelli di tipo speciale e di sostegno e i posti delle scuole ospedaliere. Tali posti sono richiedibili mediante l’indicazione del codice e della dizione in chiaro della sede di organico.

L’organico assegnato agli istituti comprensivi è richiedibile mediante l’indicazione della scuola alla quale è amministrativamente assegnato l’organico medesimo.
Invece, per quanto riguarda i posti speciali, questi sono assegnabili solo a quanti avranno espresso l’indicazione del titolo che dà diritto ad insegnare sui medesimi. In questo caso andrà inoltre indicato l’ordine di preferenza tra posto comune, posto di sostegno e posto speciale.

Le preferenze

Per quanto riguarda le preferenze per ambito o le preferenze sintetiche di provincia, i posti delle scuole ospedaliere sono richiedibili mediante indicazione di disponibilità ad insegnare sui medesimi. Il personale che avrà espresso la propria disponibilità all’insegnamento su detti posti, potrà essere assegnato agli ambiti territoriali che li comprendono anche con punteggio inferiore a quanti non abbiano espresso tale disponibilità.
In caso di trasferimento avvenuto attraverso tale precedenza il personale è tenuto ad accettare la proposta di incarico. Qualora il trasferimento sia avvenuto per punteggio il docente non ha vincolo ad accettare tali proposte.

Invece, per quanto riguarda il trasferimento sui posti di diversa tipologia di sostegno all’interno della medesima sede di organico per il docente in soprannumero in una delle tipologie, questo avviene con precedenza rispetto agli altri aspiranti.

Tale scuola è individuabile nel B.U. delle scuole con la dicitura “Sede di organico-esprimibile dal personale docente”.

 .
.
.

Mobilità 2018, posti in organico nella scuola dell’infanzia. Le info utili ultima modifica: 2018-03-23T21:08:17+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl