Neoimmessi: stipendio, chiarimenti su decorrenza economica da luglio per presa servizio differita

Professionisti_logo1

di Anna Chiara,   Professionisti Scuola Network  16.7.2016

prof-neoimmessi1

– In questi giorni arrivano in redazione e attraverso i social di PSN moltissime domande e dubbi relativi agli stipendi del mese di luglio. Sappiamo già che il mese di luglio, per via dei rimborsi IRPEF e per le proroghe dei contratti per gli esami di Stato è sempre un mese critico per NOIPA e per le ragionerie Provinciali del tesoro. Quest’anno tuttavia si aggiunge, come “carico pesante e pendente” anche l’entrata in vigore della nomina economica per tutti i docenti neoimmessi che hanno differito al presa di servizio proprio al 1 luglio 2016, a cui si aggiungono quelli che, impiegati negli esami di stato, solo in questi giorni hanno potuto effettuare la presa di servizio nella sede provvisoria del ruolo.

Per cercare di chiarire le cose, pubblichiamo il testo della nota 1974 del 28 giugno 2016, che tenta di spiegare i vari meandri e percorsi che la burocrazia compie per trasformare la nomina giuridica in nomina economica e per garantire ai docenti anche il meritato “emolumento” del mese di luglio.

La nota assicura (e ci auguriamo che le segreterie delle scuole ne siano perfettamente consapevoli) che le funzioni per attivare il percorso sono disponibili dal 1 luglio e quindi in grado di permettere di svolgere tutte le operazioni necessarie affinché si giunga al lieto fine il 23 luglio (anzi, il 22, essendo il 23 un sabato) o al più tardi con una emissione speciale sempre entro luglio.

Ecco il testo della nota:

“Oggetto : Adeguamento funzioni SIDI. Assunzioni a tempo indeterminato con decorrenza giuridica settembre 2015 ed economica luglio 2016

In attuazione di quanto stabilito dai commi 98 e 99 della L. 107/2015 nell’a.s. 2015/16 sono stati assunti docenti che prenderanno servizio di ruolo nel mese di luglio.

Per tale personale gli uffici hanno comunicato a SIDI le immissioni in ruolo e dovranno procedere con l’assegnazione di una sede di servizio “provvisoria”, presso la quale il medesimo personale è tenuto a prendere servizio al termine del contratto di supplenza o al termine degli esami conclusivi dei corsi di studio della scuola secondaria di secondo grado.

Al fine di recepire in SIDI l’informazione della sede di servizio per i mesi di luglio ed agosto 2016 e di consentire anche l’eventuale rettifica della data di decorrenza economica del ruolo già presente a sistema, alcune funzionalità SIDI già esistenti verranno modificate e rese disponibili per il 1 luglio p.v.

Si evidenzia inoltre che, ai fini della convalida del DS, e quindi della trasmissione al MEF di tali posizioni, per disporne il pagamento, è necessario inserire a SIDI, oltre alla sede di servizio, i dati di pagamento ed il contratto. Di seguito le operazioni amministrative e tecniche che dovranno porre in essere le scuole e gli uffici territoriali per la gestione del personale interessato:

A. Gli UST o le scuole, su indicazione dei primi, comunicano a SIDI :

•  la sede di servizio provvisoria e la data di inizio e fine servizio per i mesi di luglio e agosto 2016, utilizzando l’apposita funzione SIDI “Assunzioni (gestione corrente) -> Gestione assunzioni a tempo indeterminato – Immissioni in ruolo -> Acquisire sede di servizio per Immissione decorrenza luglio 2016”

•  l’eventuale rettifica della decorrenza economica delle immissioni in ruolo del personale docente assunto nell’a.s. 2015/16 e con presa di servizio differita a luglio 2016, in tutti i casi in cui il docente prende servizio in data successiva al 1° luglio perché impegnato nelle attività di scrutinio conclusive dei corsi di studio della scuola secondaria, attraverso la funzione SIDI “Assunzioni (gestione corrente) – Gestione assunzioni a tempo indeterminato -> Immissioni in Ruolo –> Rettificare Immissione in Ruolo (Da A.S. 2011/12)”. Si fa presente che ai fini della corretta trasmissione dei dati a MEF la decorrenza economica e la data di inizio servizio comunicata con la funzione di cui al punto precedente devono coincidere.

B. Le scuole comunicano a SIDI:

•  gli eventuali dati mancanti, necessari a MEF per l’attivazione della partita di spesa. E’ necessario infatti verificare che siano presenti in SIDI gli estremi contratto, che dovrebbero essere stati comunicati a sistema in fase di acquisizione dell’Immissione in ruolo. In caso contrario occorrerà provvedervi accedendo alle specifica funzione SIDI “Assunzioni (gestione corrente) -> Gestione assunzioni a tempo indeterminato – Immissioni in ruolo -> Integrazione Dati Contratto con Presa di Servizio Differita”. E’ necessario inoltre che siano stati inseriti in SIDI anche gli estremi bancari per il pagamento; in caso contrario occorrerà provvedervi accedendo alla funzione SIDI “Assunzioni (gestione corrente) – Gestione assunzioni a tempo indeterminato -> Gestione Flussi MEF – Gestire Partita di Spesa”

•  la convalida del contratto: il dirigente scolastico della scuola di servizio “provvisoria”, dopo aver proceduto a tutte le verifiche sui dati richiesti ed aver accertato la presa di servizio dovrà convalidare su SIDI il contratto utilizzando la funzione “Assunzioni (gestione corrente) -> Gestione assunzioni a tempo indeterminato -> Gestione Flussi MEF –Convalida Contratti con Presa di Servizio Differita”

C.  SIDI, con le periodicità concordate tra MIUR e MEF, trasmette a MEF i dati dei contratti convalidati.

D. SPT elaborerà i dati ricevuti e, se l’elaborazione avrà esito positivo, disporrà la liquidazione delle competenze. SPT riporterà nel flusso di ritorno, per ogni contratto elaborato, l’indicazione “messo in pagamento” oppure “sospeso”, con l’opportuna motivazione.

E. La segreteria scolastica, mediante la funzione SIDI “Interrogare stato di avanzamento trasmissioni”, verificherà la presenza di contratti che devono essere rielaborati ed esaminerà il motivo dello scarto. Se tale revisione si conclude con la rettifica di uno o più elementi del contratto, predisporrà una nuova versione, che sarà convalidata e trasmessa da SIDI a SPT.”

Ci auguriamo che tutti gli enti e il personale coinvolto si adoperi con scrupolo in questa fase abbastanza delicata per poter permettere agli insegnanti di ricevere quanto loro dovuto.
Articoli correlati

Neoimmessi: stipendio, chiarimenti su decorrenza economica da luglio per presa servizio differita ultima modifica: 2016-07-17T07:39:29+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl